Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca San Girolamo - Fesca / Lungomare IX Maggio

Nuovi marciapiedi, pavimentazione rinnovata e sedute: l'area a verde del waterfront di San Girolamo cambia volto

La Giunta ha approvato il progetto preliminare dei lavori, del costo complessivo di 99.900 euro, che si estendono su un'area di circa 300 metri quadrati. "Il nostro obiettivo è quello di eseguire al più presto i lavori di riqualificazione - prosegue - in modo che il prossimo 8 agosto"

Nuovi marciapiedi, pavimentazione rinnovata e arredi: l'area a verde del lungomare IX Maggio, a San Girolamo, è pronta a cambiare volto. La Giunta comunale ha infatti approvato ieri, su proposta dell'assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Galasso, il progetto preliminare relativo ai lavori di riqualificazione dell’area a verde, sul lungomare IX Maggio, situata nei pressi di via Vito de Fano (all’altezza dei civici 2/a, 2/b, 2/c e 2/d)..

L’area interessata dall’intervento, di circa 300 metri quadrati, si trova tra il waterfront di San Girolamo e l’installazione artistica realizzata da Jasmine Pignatelli sulla facciata di un palazzo di proprietà di Arca Puglia, che commemora lo sbarco della nave Vlora avvenuto l’8 agosto del ’91 nel porto di Bari. È costituita da una superficie incolta, delimitata da un cordone in pietra su tre lati e da un muro in calcestruzzo armato lungo il lato sud.

Il progetto di riqualificazione, del costo di 99.900 euro, prevede la realizzazione di un marciapiede in continuità con quello esistente lungo il perimetro dell’area, comprensivo di rampa per l’accesso delle persone con disabilità; il rifacimento della pavimentazione di parte del marciapiede esistente; il rivestimento del muro esistente lungo il lato sud dell’area a verde; la realizzazione di una panchina in calcestruzzo armato rivestita lungo il marciapiede di nuova realizzazione e  la riqualificazione dell’area mediante l’installazione di una seduta costituita da un parallelepipedo rivestito con lamiera forata e della messa a dimora di piante e arbusti.

Il materiale utilizzato per i rivestimenti sarà in pietra, in continuità con l’intervento di riqualificazione del waterfront. Il parallelepipedo avrà dimensioni pari a 7.10 metri x 5.80 metri e sarà realizzato mediante la posa in opera di igloo di 40 cm circa, sui quali verrà posta una soletta in calcestruzzo armato che costituirà il piano di appoggio per la lamiera forata di rivestimento. Per creare un gioco di luci atto che valorizzi l’installazione artistica, saranno posizionati degli strip led. L’intero spazio sarà sistemato attraverso un accurato intervento di pulizia e con la messa a dimora di fasce di arbusti che si alterneranno a zone pavimentate.

"Grazie a questo intervento - dichiara Giuseppe Galasso - riqualificheremo l’area sottostante quel prospetto cieco degli edifici delle case popolari che oggi ospita l’installazione artistica in codice morse dedicata da Jasmine Pignatelli al ricordo delle parole pronunciate dall’allora sindaco Dalfino all’arrivo delle migliaia di donne e uomini albanesi a bordo della nave Vlora. In questo modo daremo vita a una sorta di quinta sottostante l’opera dove i cittadini possano sostare". "Il nostro obiettivo è quello di eseguire al più presto i lavori di riqualificazione - prosegue - in modo che il prossimo 8 agosto l’area si presenti nella sua nuova veste in occasione del trentennale di quell’evento drammatico che ha segnato la storia recente della nostra città, affinché resti viva la memoria di una storia di ospitalità, attraverso il fascino che questo monumento potrà continuare a suscitare nel tempo anche grazie alla riqualificazione dello spazio pubblico circostante".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovi marciapiedi, pavimentazione rinnovata e sedute: l'area a verde del waterfront di San Girolamo cambia volto

BariToday è in caricamento