Cronaca

Lavori per la condotta Matteotti, Decaro: "Presto l'aggiudicazione della progettazione"

Il sindaco assicura che la situazione sarà sbloccata in tempi brevi: "Restituire il mare ai baresi era il secondo punto del mio programma elettorale e intendo mantenere gli impegni presi"

Tempi brevi per sbloccare la gara per la progettazione del prolungamento della condotta "Matteotti". Ad assicurarlo è il sindaco Antonio Decaro, che questa mattina ha verificato insieme ai tecnici comunali l’attuale situazione della gara.

"I ritardi nell’aggiudicazione definitiva della progettazione - spiega una nota del Comune - sono dovuti alle anomalie riscontrate nelle offerte presentate dalle prime sei partecipanti alla gara. Per questo è stato necessario chiedere delle ulteriori specifiche alla prima classificata e via di seguito,  in quanto non è possibile procedere alla verifica contemporanea di più offerenti. Verificate le giustificazioni richieste, l’offerta è stata ritenuta anomala e la Commissione di gara ha escluso l’offerta. Nel frattempo sono state chieste le giustificazioni alla società seconda in graduatoria. Anche in questo caso è stato necessario chiedere delle integrazioni che attualmente sono all’esame degli uffici. Entro dieci giorni saranno convocati i tecnici per verificare le iniziative da intraprendere per ottenere tutte le autorizzazioni necessarie".

Intanto proprio oggi i frequentatori della spiaggia di Pane e Pomodoro, in cui puntualmente, dopo ogni temporale, scatta il divieto di balneazione a causa dello sversamento della fogna in mare, hanno dato vita ad una protesta chiedendo al sindaco interventi urgenti.

"Si tratta di una gara in cui la qualità della progettazione è molto importante perché non possiamo ammettere errori quando si tratta di questioni che possono incidere sulla salute dei cittadini. - spiega nella nota il sindaco Antonio Decaro - Come ho detto in altre occasioni, questi lavori non risolveranno il problema definitivamente. La questione degli sversamenti a mare deve essere risolta a monte, verificando la possibilità di modificare l’attuale assetto della fogna “mista” all’altezza dell’Estramurale Capruzzi. Qualche giorno fa, proprio sulla Spiaggia di Pane e Pomodoro ho preso degli impegni con i bagnanti che mi hanno chiesto la possibilità di installare più servizi igienici e di introdurre meccanismi di risparmio dei consumi dell’acqua pubblica. Stiamo verificando con gli uffici la fattibilità di questi interventi insieme all’acquisto di nuovi armadietti per una maggiore sicurezza e la sistemazione complessiva delle due spiagge dei baresi: Pane e Pomodoro e Torre Quetta. Restituire il mare ai baresi era il secondo punto del mio programma elettorale e intendo mantenere gli impegni presi".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavori per la condotta Matteotti, Decaro: "Presto l'aggiudicazione della progettazione"

BariToday è in caricamento