Ferrovie del Sud-Est, da lunedì cantieri sulla tratta Mungivacca-Putignano: stop ai treni

L'azienda di trasporti fino al termine dei lavori (dicembre 2017) userà bus sostituitivi. Da gennaio parte l'installazione del sistema Scmt e del raddoppio anche sulla Bari-Putignano

Partiranno domani, lunedì 11 settembre, gli interventi per il rinnovo dei binari e l'installazione del Scmt - Sistema di controllo della marcia del treno - sulla linea Mungivacca-Putignano delle Ferrovie del Sud-Est. I cantieri, previsti anche sulla linea Bari-Putignano a partire da gennaio del prossimo anno, saranno operativi 24 su 24 e tutta la settimana: al lavoro ci saranno 75 tecnici tra personale FSE e impresa appaltatrice e 25 mezzi d’opera, con termine degli interventi entro dicembre del 2017.

Ferrovie del Sud-Est rinnova il parco mezzi: in arrivo 176 bus

Treni cancellati e sostituiti con bus

Per i pendolari questo si traduce nella cancellazione di tutti i treni sulla linea Bari Centrale - Putignano (via Casamassima), che saranno sostituiti con bus. Sulla linea Bari Centrale – Martina Franca (via Conversano), invece ci saranno le seguenti modifiche ai treni:
 
·     i treni TVAT 1101, TVAT 1113, TVAT 1106, TVAT 1124 e TVAT 1128 saranno cancellati e sostituiti con bus;
 
·     il treno TVAT 1111 sarà cancellato; i viaggiatori  potranno utilizzare il treno TVAT 1107 con orario di partenza alle ore 06.28;
 
·     il treno TVAT 1112  Martina Franca – Bari sarà sostituito con bus sulla tratta Martina Franca – Putignano;
 
·     effettuato nuovo treno TVAT 1173 da Bari (18.15) a Martina Franca (20.03).
 
Con una nota l'azienda ha annunciato che i servizi automobilistici rispetteranno gli orari previsti per i treni e che saranno anche rinforzati con corse aggiuntive nelle fasce orarie con la maggiore affluenza di pendolari.

Obiettivo dei lavori

L'introduzione del sistema Scmt, insieme alla completa automazione dei passaggi a livello sulle tratte, garantirà quindi una maggiore sicurezza per i viaggiatori, che al termine dei lavori potranno anche raggiungere prima la loro destinazione. "I treni viaggeranno alla massima velocità consentita superando l’attuale limite di 50 km/h" spiega l'azienda. Da settembre 2017, inoltre, riprenderanno i lavori per il completamento dell’elettrificazione della linea Bari – Putignano – Taranto, con l’obiettivo di far circolare il primo treno elettrico a giugno 2018, con un relativo miglioramento della sostenibilità ambientale dei mezzi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’investimento finanziario complessivo previsto per i lavori è di 80 milioni di euro, di cui 13 destinati alla tecnologia SCMT, interamente finanziata da Regione Puglia.
 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Bari usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni regionali Puglia 2020: i risultati delle liste, preferenze e consiglieri eletti

  • Elezioni Regionali Puglia 2020: i risultati in diretta

  • Regionali Puglia 2020, chiusi i seggi nella prima giornata di voto: corsa a otto per la presidenza

  • Regionali Puglia 2020, i risultati: preferenze consiglieri Partito Democratico

  • Verso il nuovo Consiglio regionale, i nomi: Lopalco superstar, boom Paolicelli e Maurodinoia. A destra c'è Zullo, M5S con Laricchia

  • Regionali Puglia 2020: i risultati | Percentuali e voti dei candidati presidente

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento