Nuovo impianto di illuminazione per il giardino tra via Caldarola e via Caduti Partigiani: lavori al via a Japigia

Al via il cantiere a Japigia: prevista l'installazione di venti nuovi pali di luci a led, e con un differente acquisto, anche l'installazione di tre telecamere di videosorveglianza

Hanno preso il via ieri a Japigia i lavori di rifacimento dell’impianto di illuminazione pubblica nel giardino situato tra via Caldarola e via dei Caduti Partigiani. L’intervento, compreso tra quelli programmati con il Municipio I, è stato finanziato con i fondi per l’efficientamento della pubblica illuminazione con nuova tecnologia led, pari a 5 milioni di euro, uno per ogni Municipio.

Nel corso del cantiere i venti pali obsoleti presenti, già rimossi nelle primissime fasi della lavorazione, saranno sostituiti da altrettanti nuovi pali con luce bianca a led, più bassi rispetto ai precedenti in modo tale da evitare l’ombreggiatura determinata dalle chiome degli alberi. Nell’ambito dello stesso appalto, ma con un acquisto differente, entro la fine dell’anno saranno istallate nell’area verde anche tre telecamere per la videosorveglianza e abbattuti i tre muri esistenti e la vecchia ringhiera posti sul perimetro del giardino.

“I lavori di scavo ed esecuzione delle nuove linee elettriche dureranno circa due settimane - ha dichiarato l'assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Galasso, che ha effettuato un sopralluogo con il presidente del Municipio I, Lorenzo Leonetti - dopodiché dovremo attendere la consegna dei corpi illuminanti prevista per gli inizi di settembre. Al termine del cantiere questo giardino si presenterà in una veste completamente nuova, pienamente permeabile alla vista, grazie anche all’abbattimento delle vecchie recinzioni perimetrali, ben illuminato e decisamente più accogliente. Con questo intervento confidiamo di rilanciare il gradimento e la frequentazione da parte dei cittadini di questo piccolo giardino, caratterizzato da una pista circolare di pattinaggio al centro e da numerose sedute. L’intervento si completerà con l’installazione di una nuova fontana del tipo capa di ferro”.

“Stiamo provvedendo a riqualificare anche questo piccolo giardino - ha evidenziato Lorenzo Leonetti - innanzitutto attraverso la sostituzione di tutte le vecchie luci con altre di ultima generazione. Ma questa diventerà un’area verde anche più sicura grazie al nuovo sistema di videosorveglianza e all’eliminazione delle recinzioni perimetrali. Il risultato che otterremo sicuramente non passerà inosservato. La riqualificazione di tutte le aree verdi del Municipio I è uno degli obiettivi di questo mandato: perciò, dopo il cantiere, ci occuperemo anche di riqualificare il giardino. E poi, con l’aiuto dei residenti, intendiamo anche dargli un nome”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il van di Borghese sbarca a Bari: lo chef premia il miglior ristorante di crudo di mare

  • "Qui il crudo di mare è una vera favola", Alessandro Borghese e la sfida di '4 Ristoranti' a Bari: il migliore? E' a Santo Spirito

  • Ultimo giorno di zona gialla, da domani la Puglia torna in arancione: cambiano regole e divieti

  • Arriva il freddo russo, temperature in picchiata anche in Puglia: rischio neve a quote basse

  • Scuola in Puglia, c'è l'ordinanza di Emiliano: superiori in Ddi per un'altra settimana, per elementari e medie resta la scelta alle famiglie

  • Nuovo Dpcm in arrivo: ecco regole e restrizioni, cosa cambia dal 16 gennaio. Puglia verso l'arancione

Torna su
BariToday è in caricamento