I ritardi senza fine dei parchi di Japigia, Decaro visita il giardino via Siponto. Rubati 6 alberi già piantati

Ci vorranno altri 4-5 mesi per vedere completata la 'piazza verde'. A San Luca, invece, nei prossimi giorni, dovrebbe cominciare la realizzazione dei due campi sportivi

Il giardino di via Siponto

Ci vorranno altri 4-5 mesi per vedere completato il giardino di via Siponto a Japigia: slittano ulteriormente i tempi di uno dei cantieri 'infiniti' del verde in città, cominciato nel 2013 e ripreso nel 2018. Il giorno dopo la sua riconferma da sindaco di Bari, il 27 maggio dello scorso anno, Antonio Decaro, aveva scelto proprio questo giardino, assieme alla pineta di San Luca (altra incompiuta di Japigia) per 'inaugurare' idealmente il suo secondo mandato.

L'obiettivo di agosto 2019 per vedere quantomeno via Siponto completata, non si è realizzato. La prossima 'scadenza' è slittata a metà primavera: "Contiamo entro la fine di maggio di completare quest'area - dice Decaro -  che sarà un nuovo spazio da vivere per tutte le famiglie che vivono nelle case che qui si affacciano, insieme all'altra area verde che stiamo realizzando sempre nel quartiere Japigia, accanto alla chiesa di San Luca, dove tra qualche giorno inizieranno i lavori per i due campi sportivi polivalenti".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I ritardi del cantiere di via Siponto favoriscono, purtroppo, l'azione impunita di vandali e ladri. Qualche settiamana fa, infatti, qualcuno ha rubato 6 alberi di melograno piantati in precedenza: "Nel frattempo, chiedo a tutte le persone - dice Decaro - che tra qualche mese qui porteranno i loro figli a giocare, di prendersi cura già da oggi di questo nuovo spazio e di controllare che quello che realizziamo resti al suo posto. L'impresa ne ha già ordinati altri per sostituirli, ma non credo sia troppo chiedere a questi "amanti della natura" di lasciare che le piante crescano dove vengono piantate. Anzi, se ci dicono dove abitano possiamo piantare noi degli alberi nelle vicinanze, cosi magari lasceranno in pace gli altri".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vipera in giardino: come riconoscerla e cosa fare in caso di morso

  • Uccio De Santis positivo al coronavirus, annullato spettacolo in Svizzera: "Sono forte, ci vediamo presto"

  • Raffaele Fitto positivo al Covid-19 con la moglie, l'annuncio: "Tampone dopo contagio di uno stretto collaboratore"

  • Il Coronavirus fa ancora paura nella provincia: un decesso a Polignano, crescono i contagi a Noicattaro

  • Vento forte e temporali in arrivo nel Barese: scatta l'allerta meteo arancione

  • Contagi dopo festa di 18 anni, chiude scuola ad Altamura: "Inconcepibili party per ballare"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento