rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cronaca Modugno

Lavori per l'interramento della linea Fal a Modugno: dal 26 marzo chiusura temporanea dei passaggi a livello

Lo stop per consentire i lavori che riguardo la stazione e 1,9 chilometri di binari: non ci saranno modifiche alla circolazione dei treni

Scatterà il prossimo 26 marzo e proseguirà fino alla prima settimana di aprile la chiusura temporanea di due passaggi a livello a Modugno, nell'ambito dei lavori realizzati da Ferrovie Appulo Lucane.

L'azienda di trasporto, infatti, sta realizzando l'interramento della stazione ferroviaria e di 1,9 chilometri di linea a Modugno, nell’ambito dei quali si stanno realizzando anche 3 gallerie, per oltre 500 metri totali e lo spostamento di condotte idriche. Al termine dei lavori è prevista l’eliminazione di due passaggi a livello nel centro urbano. Proprio per consentire in sicurezza i lavori di realizzazione di una delle gallerie nelle quali viene interrata la linea ferroviaria, quei due passaggi a livello resteranno chiusi per alcuni giorni.

In particolare, dalle ore 7 del 26 marzo 2019 alle ore 12 dell’8 aprile 2019 è prevista la chiusura al traffico veicolare e pedonale del passaggio a livello di stazione (Via XX Settembre). Dalle ore 12 dell’8 aprile 2019, lo stesso passaggio a livello sarà riaperto al solo traffico pedonale. Dalle ore 12 dell’8 aprile 2019 alle ore 12 del 19 aprile 2019, scatterà la chiusura al traffico veicolare e pedonale del passaggio a livello del Cimitero (Via Bitonto). Dalle ore 12 del 19 sarà riaperto al traffico veicolare e pedonale.

La circolazione ferroviaria non subirà alcuna variazione. Per motivi di sicurezza l’azienda raccomanda a tutti i cittadini di attenersi scrupolosamente al rispetto dei divieti e di non cercare in nessun modo di attraversare i binari durante i periodi di chiusura dei passaggi a livello.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavori per l'interramento della linea Fal a Modugno: dal 26 marzo chiusura temporanea dei passaggi a livello

BariToday è in caricamento