menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La 'sorpresa' della condotta Aqp, slittano i lavori del ponte di viale Traiano: "A marzo interventi in 4 fasi"

In tre settimane i tecnici dell'Acquedotto hanno effettuato la deviazione dei tubi. Prosegue l'interlocuzione tra Ferrovie, azienda e Comune per il calendario definitivo del montaggio della passerella

Qualche imprevisto a sorpresa, ma soprattutto un'interlocuzione complessa che, nei prossimi giorni dovrebbe portare a date più precise: bisognerà ancora attendere prima di vedere gli ultimi lavori che completeranno la sostituzione del ponte pedonale di viale Traiano. Dopo gli interventi dello scorso settembre con l'abbattimento della passerella pericolante, sono proseguite le lavorazioni per realizzare le fondamenta. Nel frattempo, in Campania, si realizzava materialmente il ponto, oramai completato. Da definire restava la tempistica autorizzativa tra azienda, Comune e Rfi.

L'intoppo della condotta Aqp

Un 'intoppo', però, ha contribuito a ritardare l'opera. Su viale Traiano, infatti, è stata rinvenuta una condotta di AqP che ostruiva l'area nella quale realizzare le fondazioni. Tre settimane di intervento effettivo per deviarla, completato proprio in questi giorni. Un mese in più, dunque, che ha fatto slittare l'avvio dei cantieri finali per marzo: "Questo pomeriggio - spiega l'assessore Giuseppe Galasso a BariToday - ci sarà un incontro tra i tecnici della Ripartizione e l'impresa che si occupa del montaggio, per concordare le tempistiche di dettaglio. Giovedì mattina, inoltre, vi sarà il confronto con Ferrovie per definire il verbale di secondo livello che definirà le fasi di lavorazione nel dettaglio che, ovviamente, sono complesse perché non devono interferire in alcun modo con il traffico dei treni".

Le 4 fasi dei lavori del ponte di viale Traiano

I lavori, dunque, saranno effettuati di notte e si svolgeranno in 4 tranche: "La prima - aggiunge Galasso - vedrà il montaggio dei piloni su via Messapia, a ridosso dei binari. Successivamente si potrà montare la scala lato Japigia. Il terzo passaggio riguarderà la scala su viale Traiano e infine il montaggio della passerella. Tutto avverrà di notte nel giro di 2-3 settimane". La previsione, ad oggi, è quella di avviare gli interventi nella prima metà di marzo. L'auspicio, per i residenti, è che non vi siano ulteriori ritardi. La primavera si avvicina, assieme al desiderio di una passeggiata sul mare a Pane e Pomodoro, più scomoda da raggiungere senza quel ponte.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

"C'è speranza per tutti, persino per voi", l'appello di Checco Zalone per ritrovare il furgone rubato agli atleti di calcio in carrozzina

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento