rotate-mobile
Cronaca Japigia

Aperto il tratto della nuova Statale 16 a Japigia: "Strada rialzata, sotto la carreggiata passeranno i binari ferroviari"

Questa notte sono stati completati i lavori fra lo svincolo da via Giorgio La Pira, zona Japigia di Bari. Il sindaco Decaro: "Si libererà così il collegamento dei quartieri tra Japigia e Madonnella al mare, spostando il tratto di ferrovia da Triggiano-San Giorgio fino all'ex passaggio a livello di via Emanuele Mola"

"Siamo sulla Strada Statale 16 all'altezza di Japigia dove c'è la doppia curva. È stata alzata la strada, è stata alzata la pendenza per fa passare sotto due binari della variante ferroviaria che si attaccherà dall'altezza di Triggiano per poi chiudersi a questo punto". Sono queste le parole pronunciate dal sindaco Decaro durante una video diretta facebook pubblicata la scorsa notte.

"Si libererà così il collegamento dei quartieri Japigia e Madonnella al mare, spostando il tratto di ferrovia da Triggiano-San Giorgio fino al punto dove era presente il vecchio passaggio a livello di via Emanuele Mola - ha precisato Decaro-  Tutto quel tratto di binario sarà eliminato e ci sarà il collegamento tra Japigia e Madonella e il mare. Per fare questo lavoro bisogna eliminare le interferenze, come questo tratto di Statale 16 che impattava con la ferrovia". "La strada è stata alzata, sotto ci saranno due gallerie artificiali in cui passeranno i binari - ha sottolineato il sindaco - Due corsie saranno aperte questa mattina, sabato sarà aperta la terza. In seguito inizieranno i lavori sull'altra carreggiata perché per completare questi interventi ci sarà bisogno di usare anche parte di quella carreggiata".  "È stato un lavoro lungo iniziato nel 2019 - ha spiegato il primo cittadino - È costato 33 milioni di euro, è preliminare rispetto agli interventi di Ferrovie dello Stato che dovrebbero terminare nel 2026". 

"Dalle 22 di ieri sera fino all’alba, i tecnici del Polo Infrastrutture del Gruppo Fs hanno completato la deviazione del traffico dalla carreggiata in direzione nord e attivato le prime due corsie della nuova carreggiata - si legge in una nota di Ferrovie dello Stato - Le lavorazioni proseguiranno in corrispondenza degli allacci lato Bari e lato Brindisi per attivare la terza corsia sempre della carreggiata nord che sarà aperta al traffico sabato notte. A seguire saranno avviate le attività di completamento della nuova carreggiata sud in direzione Brindisi, che si concluderanno entro la fine dell’anno".

"L’intervento di realizzazione della 'variante Anas, opera propedeutica della variante ferroviaria Bari Sud tra Bari Centrale e Bari Torre a Mare - continua la nota Fs - si è reso necessario per risolvere l’interferenza del futuro tracciato della variante ferroviaria con la Tangenziale di Bari e con via San Giorgio La Pira. L'interferenza è stata risolta mediante un innalzamento della livelletta stradale per uno sviluppo di circa 1,4 Km. Al fine di mantenere inalterato, rispetto all’infrastruttura stradale esistente, l’ingombro planimetrico del corpo stradale, sono state previste opere di sostegno del rilevato stradale costituite da muri di sostegno in calcestruzzo armato. La prima fase di realizzazione della variante ha previsto la realizzazione di una viabilità provvisoria per la deviazione temporanea del traffico stradale al fine di consentire la costruzione della viabilità definitiva". Di seguito l'intervista all'ing. Elisabetta Cucumazzo di Rfi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aperto il tratto della nuova Statale 16 a Japigia: "Strada rialzata, sotto la carreggiata passeranno i binari ferroviari"

BariToday è in caricamento