Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca Carrassi / Viale della Resistenza

Bari città 'Biciclona', arriva il premio di Legambiente Puglia

Un premio simbolico al capoluogo pugliese tra i Comuni che più si sono impegnati a favore della mobilità sostenibile. Decaro annuncia prossima la realizzazione di una pista ciclabile a Libertà e a Japigia e promette novità in favore delle due ruote

Il momento della premiazione

Bari è il Comune più attento alla mobilità sostenibile in Puglia. Questo è quanto emerge dall'iniziativa a cura di Legambiente che ha voluto premiare i comuni “Bicicloni”, ovvero quelli che più si sono mossi perché i propri cittadini abbandonassero la macchina in favore delle biciclette. Una classifica parziale per questa edizione 'zero': solo 74 comuni su 258 hanno infatti risposto al questionario inviato da Legambiente Puglia in collaborazione con l'assessorato alla mobilità della Regione Puglia, ma che individua già una grande attenzione verso le due ruote.  Manca ancora una mappatura delle abitudini dei cittadini, in un processo che l'assessore regionale Minervini indica come “appena iniziato, ma volto al miglioramento. La bici è sempre meno domenicale e più un mezzo di tutti i giorni”. Conti alla mano, il 40% dei Comuni è impegnato attivamente a dedicare spazio urbano alla mobilità sostenibile e il 50% ha sviluppato una rete di ciclofficine. .

I Comuni più virtuosi che hanno ricevuto un premio simbolico sono stati Bari, Bitonto (BA), Otranto (LE) e San Cassiano (LE).  Bari, tra l'altro, è uno dei pochi Comuni, insieme a Lecce, Foggia e Oria ad avere un piano di mobilità e uno dei pochissimi ad avere un ufficio biciclette e  poter vantare la figura del mobility manager che invece dovrebbe essere presente in tutti i Comuni con più di 300 dipendenti e che è invece presente solo a Molfetta, Foggia e Lecce.

Il Consigliere delegato alla Mobilità Decaro ricevendo il premio ha rivendicato i successi del Comune di Bari parlando di un percorso “non facile, ma che ha dato i suoi risultati. Bari è stata la prima città del sud con un servizio di bike sharing e grazie agli incentivi comunali i baresi hanno comprato oltre 3mila bici in due mesi". "Martedì - ha poi aggiunto Decaro - presenteremo la pista ciclabile nel quartiere Libertà che collegherà Piazza Garibaldi con corso della Carboneria, mentre successivamente realizzeremo la pista ciclabile che collegherà il Polivante e proseguirà lungo via Caldarola". "Spesso - ha concluso - per ottenere risultati basta rispettare le leggi come quella della mobilità ciclistica che prevede in ogni nuova strada una pista ciclabile come è avvenuto a Sant'Anna e nei nuovi quartieri”.


La Puglia con i suoi 643 km  di piste ciclabili si avvia quindi verso un futuro all'insegna della bici, che parte dai cittadini e coinvolge associazioni, Comuni e enti promotori, premiati con una menzione speciale per il loro impegno come il Parco delle Dune Costiere e l'Acquedotto Pugliese, che sta costruendo una lunga pista ciclabile lungo il percorso che porta l'acqua del Sele in Puglia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bari città 'Biciclona', arriva il premio di Legambiente Puglia

BariToday è in caricamento