Cronaca

'Ddl Zan', la scritta degli infermieri baresi sulle tute anticovid per sostenere la legge contro le discriminazioni di genere

L'iniziativa di un gruppo di operatori dell'ospedale Di Venere in supporto del disegno di legge contro omotransfobia e violenze di genere. Il commento del deputato Pd promotore del ddl: " "Com'era? In pandemia non ci si può occupare dei diritti? Ditelo a loro"

'DDL ZAN': una scritta su camici e tute anticovid, per lanciare un messaggio a sostegno dell'approvazione del disegno di legge contro le discriminazioni di genere. E' l'iniziativa di un gruppo di infermieri dell'ospedale 'Di Venere' di Bari. 

Lo scatto è diventato subito virale sui social, condiviso e commentato dallo stesso Alessandro Zan, il deputato del Pd promotore del disegno di legge contro l'omotransfobia (attualmente bloccato in Senato). "Com'era? - scrive Zan - In pandemia non ci si può occupare dei diritti? Ditelo a loro, che il Covid lo combattono, ma per davvero. Semplicemente grazie".

A commento della foto uno degli infermieri ha pubblicato alcuni principi della sua professione che recitano: "L'infermiere presta assistenza secondo principi di equità e giustizia, tenendo conto dei valori etici, religiosi e culturali, nonché del genere e delle condizioni sociali della persona". Il "ddl Zan, da tempo osteggiato dalla Lega - sottolinea ancora l'infermiere, come riporta l'Ansa - aiuterebbe a tutelare ogni cittadino dalla discriminazione, per motivi fondati sul sesso, sul genere, sull'orientamento sessuale, sull'identità di genere e sulla disabilità, aiutando anche noi infermieri a rispettare a pieno l'articolo sopra citato". "Pertanto, io e i miei bellissimi colleghi - conclude - ci uniamo alla 'call to action' lanciata da Vanity Fair in favore dell'approvazione di questo disegno di legge". 

(foto Fb)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

'Ddl Zan', la scritta degli infermieri baresi sulle tute anticovid per sostenere la legge contro le discriminazioni di genere

BariToday è in caricamento