rotate-mobile
Cronaca Libertà / Via Don Bosco

Libertà, giardino Mimmo Bucci nel degrado: scritte, cartacce e rifiuti

Buste e bottiglie sul prato, pastrocchi sui tavolini e sull'edificio interno chiuso: il piccolo parco, dedicato al cantante barese scomparso qualche anno fa, giace in stato di abbandono nonostante sia frequentato da mamme, bambini e anziani

Cartacce, pastrocchi sui tavolini in pietra e sui muri del piccolo edificio che ospita alcuni locali, chiuso e con le serrande abbassate: storie di ordinario (purtroppo) degrado cittadino nel giardino intitolato a Mimmo Bucci, nel quartiere Libertà. Il piccolo parco, intitolato al cantante barese scomparso prematuramente qualche anno fa, giace in stato di abbandono tra erba non al meglio, alberi secchi e sporcizia che resterebbe lì se non fosse per la pioggia, come quella caduta copiosamente questa mattina sulla città. Sul prato ma anche nel vialetto, bottiglie, buste di patatine e altri rifiuti non raccolti chissà da quando. La fontana, invece, appare sporca e pasticciata dalle solite stupide scritte 'sentimental-ignoranti'. Alcuni alberi secchi fanno da contorno ai cancelli: un'incuria inaccettabile per uno dei pochi luoghi di aggregazione del Libertà, frequentato da mamme, bimbi e anziani.

Cartacce e incuria: lo stato di abbandono del giardino Mimmo Bucci

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Libertà, giardino Mimmo Bucci nel degrado: scritte, cartacce e rifiuti

BariToday è in caricamento