Libertà: canti e balli per festeggiare la "Nigeria libera", denunciati

Si erano riuniti per festeggiare una ricorrenza legata alla liberazione della Nigeria, ma i vicini di casa, infastiditi dalla musica e dagli schiamazzi, hanno chiamato la polizia

Un nigeriano di 27 anni che, assieme a tre connazionali, festeggiava in casa, con canti e balli, una ricorrenza legata alla liberazione della Nigeria dalla colonizzazione inglese è stato denunciato per disturbo alla quiete pubblica. La festa è stata interrotta ieri mattina, dopo le lamentele giunte alla polizia municipale da alcuni residenti del rione Libertà. Nonostante le spiegazioni fornite dai nigeriani, gli agenti hanno interrotto la festa e denunciato il locatore dell'appartamento.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


(ANSA)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni regionali Puglia 2020: i risultati delle liste, preferenze e consiglieri eletti

  • Elezioni Regionali Puglia 2020: i risultati in diretta

  • Regionali Puglia 2020, chiusi i seggi nella prima giornata di voto: corsa a otto per la presidenza

  • Regionali Puglia 2020, i risultati: preferenze consiglieri Partito Democratico

  • Verso il nuovo Consiglio regionale, i nomi: Lopalco superstar, boom Paolicelli e Maurodinoia. A destra c'è Zullo, M5S con Laricchia

  • Regionali Puglia 2020: i risultati | Percentuali e voti dei candidati presidente

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento