Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca Libertà / Corso Vittorio Veneto

Degrado al Liceo Flacco, auditorium e aule da risistemare: "Presto i lavori"

Dopo le denunce e le proteste di ragazzi e docenti, sopralluogo dell Città Metropolitana: "Fondi già stanziati per Aula magna e controsoffittature. Pronti circa 140mila euro"

Centoquarantamila euro pronti per opere già cantierizzabili, in modo da rendere agibile l'Aula Magna ed effettuare le controsoffittature lignee nelle classi del Liceo Orazio Flacco di Bari: l'annuncio è arrivato da Vito Lacoppola, consigliere metropolitano barese per l'Edilizia scolastica che, in compagnia di altri dirigenti e tecnici dell'ente che ha sostituito la Provincia, competente in materia, ha effettuato, questa mattina, un sopralluogo nell'istituto di corso Vittorio Veneto. Un incontro chiesto da docenti e studenti dopo le loro proteste nei giorni scorsi per la situazione, non al meglio, della struttura, risalente agli anni '30: "Nella relazione dei tecnici, redatta l'estate scorsa - spiega Lacoppola - non sono state criticità particolari, anomalie, ammaloramenti, fessurazioni di natura strutturale, stati di dissesto di alcun tipo. Stiamo lavorando per restituire l'auditorium alla scuola, entro 4 mesi.

C'è già un impegno si spesa da 75mila euro per renderlo funzionale e fruibile". L'Aula Magna, infatti, è a rischio crollo e interdetta all'accesso: all'interno un'impalcatura sorregge il soffitto. Lacoppola ha annunciato anche passi in avanti concreti per le controsoffittature da ripristinare, interventi dal costo di 65mila euro: "Bisogna ragionare per priorità" afferma il consigliere, tenendo presente le risorse sempre più scarse a disposizione per la manutenzione scolastica. Si stima, infatti, che, negli ultimi anni, circa l'80% dei fondi previsti sia venuto meno. Il Flacco, difatti, necessiterebbe anche di un più corposo maquillage: "Vi sono disagi per le luci, troppo deboli, - spiega la preside Anna Ruggiero - e ciò causa difficoltà a studenti, docenti e personale, nelle giornate di buio. La palestra esterna, in cortile, ha un problema di degrado e igiene legato alla presenza dei colombi, mentre quella interna ha situazioni poco sicure" a cui vanno aggiunte crepe sui muri e umidità che hanno danneggiato gli intonaci, oltre a finestre in ferro chiuse con fili di plastica. "Teniamo la scuola il più possibile in ordine - conclude la dirigente - ma vogliamo sentirci più tranquilli". Questione, si spera, solo di tempo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Degrado al Liceo Flacco, auditorium e aule da risistemare: "Presto i lavori"

BariToday è in caricamento