menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Parte dalla costa nord barese la campagna "Lidi sicuri": controlli di polizia negli stabilimenti

L'obiettivo è garantire la sicurezza dei bagnanti, verificando che siano disponibili le attrezzature previste dall'ordinamento pugliese

La Squadra nautica della Polizia di Stato scende in campo per la salvaguardia dei bagnanti a Bari. È partita ieri la campagna "Lidi sicuri", portata avanti in collaborazione della Squadra amministrativa del Commissariato “San Paolo”, che prevede controlli amministrativi ai gestori degli stabilimenti balneari in città.

Ad essere pattugliata sono stati inizialmente i lidi della fascia costiera a nord di Bari, ma la polizia prevede già dalla prossima settimana di estendere la sorveglianza alla costa sud, per poi spostarsi nelle città marine della provincia. "Giova precisare - spiegano in una nota - che quest’anno l’Ordinanza della Regione Puglia 2017 ha introdotto diverse novità in tema di sicurezza balneare; tra queste si segnala l’obbligo, per i gestori degli stabilimenti balneari, di detenzione del defibrillatore che deve essere utilizzato da personale munito dell’apposita abilitazione, l’individuazione di nuovi indirizzi in merito al periodo di apertura degli stabilimenti balneari e alle regole di condotta dei gestori degli stessi".

Il compito degli agenti sarà appunto capire se i lidi hanno recepito le novità del provvedimento, garantendo la sicurezza dei bagnanti, visto che l'estate ha già portato la sua prima vittima: una donna stroncata da un infarto durante una nuotata alcune settimane fa a Torre a Mare.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento