Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca

Quattro lingotti d'oro nel pacco ritirato in aeroporto: tre denunce

Il plico, proveniente dal Regno Unito, era destinato ad una piccola società barese che commercia nel settore dei metalli preziosi. Il possessore e i due titolari della società importatrice sono stati segnalati all'Autorità giudiziaria, ed è scattato il sequestro per violazione della normativa valutaria e in materia di riciclaggio

Il plico era uno dei tanti in arrivo da tutto il mondo all'aeroporto di Bari. Era proveniente dal Regno Unito ed era destinato una piccola società dell’entroterra barese che commercia nel settore dei metalli preziosi. "Metallo", era appunto il contenuto genericamente indicato sul pacco. Ma quel non meglio specificato "metallo" era in realtà rappresentato da quattro lingotti di oro purissimo, del valore di oltre 130 mila euro. 

A scoprirlo sono stati i finanzieri, che hanno atteso che il destinatario ritirasse il plico presso il vettore, per poi procedere al controllo.

Il prezioso 'carico' è stato sottoposto a sequestro per violazione della normativa in materia di riciclaggio e valutaria, con la contestuale segnalazione all’Autorità Giudiziaria, del possessore e dei due titolari della società importatrice. Sono in corso ulteriori accertamenti al fine di stabilire se in passato siano state effettuate analoghe spedizioni nonché i reali destinatari del metallo prezioso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quattro lingotti d'oro nel pacco ritirato in aeroporto: tre denunce

BariToday è in caricamento