Giovedì, 17 Giugno 2021
Cronaca

Lite per una partita a carte finisce a coltellate: fermato l'aggressore

Identificato dalla Squadra mobile il presunto responsabile del ferimento di un 64enne, avvenuto lunedì sera all'esterno di un circolo del quartiere Carrassi

Un'animata discussione scaturita durante un torneo di burraco, per banali motivi legati al gioco. Sarebbe questo il movente dietro il ferimento del 64enne Pasquale Custode, avvenuto lunedì sera all'esterno di un circolo ricreativo del quartiere Carrassi.

Gli agenti della Squadra mobile hanno fermato con l'accusa di tentato omicidio Benedetto Spallucci, 63 anni, con precedenti di polizia. Secondo quanto ricostruito dalla polizia, tutto sarebbe cominciato domenica sera, nella sede di un’associazione culturale di Palese dove i due stavano partecipando ad un torneo di burraco. Durante una partita, Spallucci avrebbe accusato la vittima di fare 'segni' al suo compagno di squadra. Da lì l'animata discussione, sedata dai presenti, ma che ha avuto un seguito. La sera successiva, la vittima ha raggiunto Spallucci presso il circolo di Carrassi, per avere con lui un chiarimento. Ma la lite è andata avanti, degenerando poi nell'accoltellamento.

Il 64enne, colpito al torace, è stato trasportato al Policlinico, dove è tuttora ricoverato in prognosi riservata.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lite per una partita a carte finisce a coltellate: fermato l'aggressore

BariToday è in caricamento