menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lite tra Patrizia D'Addario e Barbara Montereale, la vicenda finisce in Tribunale

Il procedimento avverrà dinanzi al giudice di Pace. I fatti risalgono al 12 maggio 2014, nel pieno del processo 'escort' contro Tarantini e altri imputati

"Ti devo sfregiare, ti devo distruggere, ti faccio fare una brutta fine" e, dopo averla minacciata, l'avrebbe colpita con calci, pugni e graffi sul viso. Patrizia D'Addario sarà processata dinanzi al giudice di pace di Bari per minacce e lesioni personali nei confronti di Barbara Montereale, un'altra delle ragazze di quelle serate ad Arcore e Palazzo Grazioli a casa di Silvio Berlusconi. Finisce così in Tribunale il litigio fra le due donne, risalente al 12 maggio 2014, nel pieno del processo "escort" che in primo grado si è concluso con quattro condanne fino a 7 anni e 10 mesi di reclusione nei confronti dell'imprenditore barese Gianpaolo Tarantini e altri tre imputati accusati di reclutamento e favoreggiamento della prostituzione. Il processo al momento è sospeso in secondo grado in attesa che la Corte Costituzionale si pronunci sulla legittimità della legge Merlin.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento