Locorotondo: trovato con 10 piante di marijuana in casa, 30enne finisce in manette

Dopo un controllo di routine dei militari l'uomo si è dato alla fuga nei campi circostanti venendo poi fermato. In casa aveva 10 piante di marijuana e altri 365 grammi della stessa sostanza

Un trentenne originario di Locorotondo è stato arrestato dai carabinieri con l’accusa di coltivazione e detenzione di sostanza stupefacente. Già conosciuto dai militari per i suoi precedenti specifici, l'uomo era stato recentemente denunciato per guida in stato di ebbrezza e per questo gli era stata ritirata la patente.

Ieri mattina i militari si sono portati presso l’abitazione dell’indagato, nelle campagne di Locorotondo, per un controllo di routine ma alla loro vista questi non ha aperto il cancello d’ingresso, dandosi alla fuga nei campi circostanti. Dopo un lungo inseguimento a piedi i carabinieri sono riusciti a bloccarlo. A seguito di una perquisizione domiciliare di tutto l’edificio nel cortile di ingresso sono state rinvenute 10 piante di cannabis, alcune alte anche 1 metro, in coltivazione.

A supporto dei carabinieri di Locorotondo è giunta un’unità cinofila antidroga del Nucleo CC di Modugno, grazie alla quale è stato possibile rinvenire altri 365 grammi di marijuana, occultati all’interno di un pollaio limitrofo alla villa. L'ingente quantitativo era verosimilmente destinato a soddisfare il mercato della droga per i residenti della Valle d’Itria.

Il 30enne è stato arrestato  è condotto presso la Casa Circondariale di Bari in attesa di giudizio, mentre la sostanza è stata sequestrata e verrà inviata alla Sezione Investigazioni Scientifiche del Comando Provinciale di Bari per le analisi tossicologiche.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ladri in casa nel cuore della notte (con i proprietari dentro): è allarme furti nel Barese

  • Giovane mamma morta dissanguata dopo l'urto contro una vetrata: chiesto processo per il compagno

  • Il pollo fritto del Kfc arriva a Bari: lavori in corso per il nuovo ristorante della Stazione Centrale

  • Apre il nuovo 'sottopasso giallo' di Bari Centrale: più largo, con ascensori e aperto anche alle bici

  • Via gli pneumatici, le auto parcheggiate finiscono 'sospese' sui sassi: ladri in azione a Bari

  • Stipendi in ritardo e negozio a rischio chiusura, lavoratori di Centro Convenienza in protesta: futuro incerto per 15 dipendenti

Torna su
BariToday è in caricamento