menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pulizia e decoro urbano, il Comune lancia 'Bari per bene': "Un atto d'amore per la città"

L'iniziativa prenderà il via nel giorno di San Valentino dal quartiere Madonnella: per due mesi saranno intensificati gli interventi finalizzati a garantire pulizia e decoro urbano, con attività di comunicazione e sensibilizzazione per coinvolgere i cittadini

Mettere in sinergia Comune, aziende partecipate, polizia municipale e cittadini per rendere la città più bella da vivere. E' questo l'intento dell'iniziativa 'Bari per bene', un progetto pensato dall'amministrazione comunale come 'un patto d'amore per la città' condiviso da Comune e cittadini: da una parte, il Comune si impegna ad intervenire per garantire pulizia e decoro urbano; dall'altra, l'amministrazione chiede ai baresi di impeganrsi a rispettare la città e di segnalare eventuali disservizi.

Non a caso, il primo 'atto d'amore' di 'Bari per bene' partirà il prossimo 14 febbraio, giorno di San Valentino. Si comincia dal rione Madonnella, "uno dei quartieri più frequentati per la concentrazione di luoghi di interesse e di attrazione - ha spiegato presentando l'iniziativa il sindaco Decaro - che essendo circoscritto territorialmente, consente di testare l'efficacia della sperimentazione. A seguire il progetto attraverserà tutti i quartieri della città secondo lo stesso modello di intervento integrato grazie alle segnalazioni e ai contributi dei cittadini".

Nel primo step, da domani fino al 14 febbraio, il progetto prevede una serie di iniziative di ascolto e sensibilizzazione dei cittadini, con passeggiate di quartiere del sindaco e degli assessori per la distribuzione di materiale informativi, incontri con operatori commerciali, associazioni, cittadinanza attiva, scuole e parrocchie del quartiere, condivisione spot video per sensibilizzare i cittadini all’adozione buone pratiche di comportamento.

Successivamente, parallelamente alle attività di comunicazione, si partirà con gli interventi straordinari (installazione di posaceneri, cestini e contenitori per le deiezioni canine, pulizia dei muri o rimozione di cassonetti bruciati, rifacimento di segnaletica, rimozione dei rifiuti abbandonati), e la riprogrammazione di alcuni servizi ordinari (spazzamento, lavaggio, disinfestazione strade, raccolta rifiuti utenze domestiche e commerciali, pulizia spiagge e giardini). "Non si tratta di innovazioni radicali dal punto di vista del servizio erogato - spiegano dal Comune - quanto piuttosto di un insieme di piccoli miglioramenti e di un maggiore sforzo di coordinamento tra tutte le risorse coinvolte sia dell’amministrazione che alle aziende partecipate".

Ai cittadini sarà chiesto di controllare che i servizi vengano svolti in maniera efficace e di segnalare problemi e inefficienze, attraverso il numero verde dell’URP 800/018291, oppure utilizzare la app BaRisolve, che consente di inoltrare segnalazioni anche sui servizi di raccolta rifiuti e pulizia. Saranno inoltre attivate anche le schede di rilevamento dei servizi di pulizia e spazzamento, cioè schede di valutazione che permetteranno di acquisire il grado di soddisfazione generale percepito rispetto ai servizi forniti.

La fine della sperimentazione, con la diffusione del bilancio e dei risultati raggiunti, è fissata per il 15 aprile.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento