Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca

Lungomare, da Decaro nuovo no alle fornacelle: "Basta abusivismo"

Il sindaco ha ricevuto una delegazione di ambulanti dopo il blitz e i sequestri dei giorni scorsi: "Devono dotarsi di strutture autorizzate - puntualizza - come per le paninoteche, altrimenti nulla, ovviamente in altre zone della città"

"Abbiamo spiegato loro che non è possibile autorizzare un'attività abusiva di somministrazione di alimenti. Quando abbiamo fatto i sequestri, con il gruppo interforze abbiamo anche trovato carne in cattivo stato di conservazione. C'è un problema di igiene e legato alla salute dei cittadini". Il sindaco Antonio Decaro è categorico: nessuna sanatoria o compromesso per le fornacelle di ambulanti non autorizzati sul Lungomare a due passi dalla città vecchia.

Dopo il blitz dei giorni scorsi, con sequestri di carne "in cattivo stato di conservazione" e multe salate, gli ambulanti hanno protestato, questa mattina, all'ingresso del Comune, chiedendo di essere ricevuti dal primo cittadino. Decaro gli ha aperto le porte del suo ufficio dove hanno incontrato, tra gli altri, anche il comandante dei vigili urbani, Donati, e rappresentanti della Camera di Commercio.

Oltre un'ora di faccia a faccia per ribadire le posizioni di Palazzo di Città: "Devono dotarsi di strutture autorizzate - puntualizza Decaro - come per le paninoteche, altrimenti nulla. In quella maniera saremmo disponibili a dar loro via libera in tutte le zone della città, tranne che sul Lungomare vicino alla Città Vecchia e a Madonnella, dove stiamo già predisponendo un piano. Per noi è importante che le persone possano avvicinarsi sul mare e occupare degli spazi pubblici. Il mangiare un panino con la carne sul Lungomare è parte delle abitudini della nostra città, il problema è che gli alimenti non devono provocare danni alla salute dei cittadini, quindi ci vogliono attrezzature e una licenza. Siamo a totale disposizione anche con la Camera di Commercio per finanziamenti e aiuti".

Non soddisfatti gli ambulanti che chiedevano di accendere i barbecue almeno per agosto: "Non facciamo nulla di male - racconta uno di loro - e non rubiamo nulla a nessuno. I nostri prodotti non fanno male". Decaro, in ogni caso, è rimasto fermo sulle sue posizioni: "Abbiamo detto no, ma non ci aspettiamo nessuna rivoluzione. Non ho problemi di decoro e sanno che mangio il panino con la carne sul Lungomare, ma non metto a rischio la mia salute perché lo acquisto da paninoteche autorizzate".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lungomare, da Decaro nuovo no alle fornacelle: "Basta abusivismo"

BariToday è in caricamento