Martedì, 27 Luglio 2021
Cronaca

Lungomare chiuso al traffico: trenini, navette e taxi per lasciare l’auto a casa

Nuovo piano della viabilità redatto dal Comune per evitare l'ingresso in centro dei mezzi privati in concomitanza con gli spettacoli serali del Summer Music Village e con la stagione dei saldi

D’estate anche l’auto se ne va in ferie. Non ci credete? E’ questo l’intento dell’Amministrazione comunale di Bari che, per risolvere il problema traffico in città soprattutto con la chiusura del Lungomare, dalle 8 di sera, e con l’arrivo dei saldi, ha varato il nuovo piano della viabilità, piano che non prevede l’ingresso in centro dei mezzi privati ma che punta tutto sui mezzi pubblici, come i bus navetta dei Park&Ride, e su quelli convenzionati, come il trenino della PortParking&Service e i taxi delle cooperative Cotaba e Apulia taxi.

Stamattina a Palazzo di Città, la presentazione del progetto, per alcuni aspetti già in vigore, redatto dal consigliere con delega alla Mobilità, Antonio Decaro, e dall’assessore comunale al Marketing, Gianluca Paparesta che apre: “Con tutte le manifestazioni culturali che ci saranno in vari punti di Bari per i prossimi 40 giorni (il suo Assessorato ha da poco chiuso il bando per nuove iniziative in più quartieri - ndr), vogliamo che il cittadino abbia la possibilità di utilizzare i mezzi pubblici lasciando l’auto a casa”. E questo non solo per loro: “Anche i turisti che vogliono girare in lungo e in largo Bari potranno muoversi gratuitamente o con tariffe agevolate”.

E allora, andiamo a vedere nel dettaglio in cosa consiste questa ‘rivoluzione nella mobilità’. Partiamo con la novità 2012: il trenino. Con una frequenza di 40 minuti e senza alcun costo per il fruitore, il mezzo circolare, attivo dalle 18 alle 24 da lunedì al sabato, e dalle 20 alle 2 la domenica, si muoverà all’interno del Murattiano collegando l’area di sosta di Pane e Pomodoro a quella del Lungomare Vittorio Veneto. Saranno due i trenini messi a disposizione. Si muoveranno dal Park&Ride B con le fermate al Barion, al Summer Music Village, in via Sparano (angolo via Calefati), in piazza Massari, al molo Pizzoli, al Park&Ride A, in via Sparano ma ad angolo con via Putignani, e, in ultimo, in corso Cavour.

Più specifici per gli spettatori degli appuntamenti serali del Summer Music Village (ricordiamo che stasera c’è in programma il concerto di Francesco De Gregori) invece, i bus navetta A e B dei due Park&Ride del Lungomare sud e nord. L’area di sosta Vittorio Veneto sarà fruibile tutti i giorni, 24 ore su 24. La navetta A osserverà il solito percorso dalle 5,30 alle 19. Dalle 19 alle 3 di notte, invece (almeno fino al 23 luglio - ma è possibile che il servizio sia prorogata al 5 agosto), il tragitto varierà in concomitanza con la chiusura del Lungomare per gli show del contenitore culturale, con capolinea all’interno del porto. Si pagherà regolarmente 1 euro fino alle 3; 50centesimi per ogni ora di sosta fino alle 5,15. “Le corse avranno una frequenza maggiore prima e dopo gli spettacoli per facilitare l’accesso agli spettatori”, assicura Decaro. Anche la navetta B osserverà il solito percorso fino alle 3 di notte. Ma la novità arriva con i saldi. Le domeniche 8 e 15 luglio sarà possibile accedere al servizio grazie al contributo economico del Comune e della Camera di Commercio: la navetta A sarà attiva dalle 7 alle 3; la B e la C dalle 8 alle 13,30 e dalle 16 alle 21.

Inoltre, annuncio di questa mattina, l’area pedonale del Smv, domenica sera, 1 luglio, accoglierà un maxischermo per la visione della finale di Euro 2012, Italia – Spagna: “Cosa c’è di meglio se non arrivare davanti allo schermo e poi festeggiare in centro senza il problema di dove parcheggiare l’auto?”, si chiede Paparesta.

Ma non è tutto. Partecipano a questa serie di iniziative anche due coop di taxi che, per l’occasione, si sono fuse in una sola. Dopo la sperimentazione dello scorso dicembre per lo shopping natalizio, “abbiamo deciso di riattivare il servizio anche per gli appuntamenti di quest’estate”, continua l’esponente del Pd. Dal 7 luglio al 2 settembre, sarà possibile chiamare un taxi dalle 14 alle 4 e senza supplemento notturno. Tre le fasce di prezzo stabilite con le società: 7 euro per i trasporti nel quadrilatero che va dalla stazione fino al Lungomare, passando per piazza DeNicola (davanti al Tribunale) e piazza Diaz (all’ex hotel delle Nazioni); 10 euro dalla stazione centrale alla tangenziale; 15 per i percorsi oltre la statale. Il tassametro, invece, sarà attivo se il tragitto è compreso nel borgo Murattiano. Si potrà prendere il mezzo ai capolinea o chiamando lo 0805343333. Di contro il Comune ha promesso alle cooperative due nuove fermate: una al Margherita, l’altra proprio davanti all’hotel delle Nazioni.

E in più “stiamo preparando una convenzione tra tassisti, commercianti e ristoratori per avere agevolazioni, sconti e rimborsi, se si è preso il mezzo pubblico”, chiude l’ex arbitro.

park2-2

 

 

ScreenShot029-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lungomare chiuso al traffico: trenini, navette e taxi per lasciare l’auto a casa

BariToday è in caricamento