Il Lungomare Starita attende da mesi il nuovo look: "Sbloccato l'appalto per i lampioni", lavori conclusi in primavera?

Risolto l'intoppo burocratico che impediva la prosecuzione degli interventi di riqualificazione con la realizzazione di 30 nuovi candelabri. A gennaio anche la riparazione dei danni alle mareggiate in zona faro

I lavori in un'immagine della scorsa primavera

I nuovi muretti ci sono già da 8 mesi e aspettano di accogliere le lanterne in ghisa simbolo della città di Bari. Più in là, davanti al faro, una parte della protezione, invece, è da un mese e mezzo transennata, dopo la pesante mareggiata del 24 ottobre scorso, quando la città venne sferzata dal forte vento con le onde a infrangersi sulla costa, provocando danni. Tra San Cataldo e il lungomare Starita si attende di completare gli interventi in sospeso, per ridare decoro a un lungomare rimasto praticamente immutato per troppo tempo.

"Riprese le attività con l'appaltatore"

Il primo fronte, aperto a gennaio di quest'anno, riguarda proprio la riqualificazione della porzione di fronte all'ingresso Monumentale della Fiera del Levante, trasformando la passeggiata in maniera simile al lungo tratto tra Santa Scolastica e Pane e Pomodoro. I 30 lampioni, però, tardano ad arrivare. La questione sembra essersi sbloccata alcune settimane fa: "Abbiamo ripreso formalmente - spiega l'assessore cittadino ai Lavori Pubblici, Giuseppe Galasso, i contatti con la ditta appaltatrice. Il tutto era fermo poiché l'impresa aveva ricevuto un'interdittiva dalla Prefettura di Roma. L'appaltatore ha vinto il ricorso e le attività sono ricominciate. Al momento mancano alcune lavorazioni di dettaglio e, soprattutto, la fornitura con posa in opera dei candelabri. Questi dovranno essere prodotti sulla base di un calco in analogia ai lampioni attualmente sul lungomare. La struttura di prova è stata commissionata e quindi sarà esaminata e, si spera, approvata dalla direzione lavori verso gennaio. Successivamente si potrà dare l'ok alla produzione. Contiamo verso la primavera di avere il lungomare pronto".

Riparazioni zona faro: "Ventimila euro per i lavori"

Il secondo problema, invece, è rappresentato dalle distruzioni provocate dalle mareggiate. Al momento, nel tratto a ridosso del faro, vi sono ancora transenne, pietre e reti arancioni. le onde, in base alle stime del Comune, hanno causato circa 20mila euro di danni: "Stiamo recuperando la somma - specifica Galasso - nelle maglie degli avanzi di fine anno, per poter poi redigere un atto aggiuntivo all'impresa manutentiva delle strade. Il Municipio 1, infatti, ha quasi terminato la somma destinata a questo tipo di attività e quindi abbiamo dovuto reperire l'importo necessario. A gennaio contiamo di effettuare materialmente i lavori".Serviranno, dunque, alcuni mesi di attesa, per poter godere appieno del lungomare Starita rinnovato e recuperato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bari 'spartita' tra 11 clan, la mappa della malavita in città e in provincia: "Panorama in continua evoluzione"

  • Trema la terra nel Barese: scossa di terremoto ad Alberobello

  • Addio a Mimmo Lerario, scomparso lo storico chef del ristorante Ai 2 Ghiottoni

  • Traffico di droga, blitz della polizia: smantellata organizzazione transnazionale italo-albanese

  • Pos obbligatorio dal 2020 per tutti i commercianti italiani: come e quando munirsi per i pagamenti

  • "C'è un feto nel cassonetto" a Carbonara, i Carabinieri ritrovano resti organici: sono interiora di animali

Torna su
BariToday è in caricamento