Martedì, 27 Luglio 2021
Cronaca Murat / Via Marcello Celentano

Madonnella, nonno scagiona il nipote: "Non sono stato picchiato"

L'anziano, vittima di un presunto episodio di violenza avvenuto qualche giorno fa, in una lettera difende il nipote. Il giovane ha patteggiato 6 mesi pena sospesa solo per le lesioni provocate ai poliziotti

"Non sono stato picchiato, lui mi ha sempre accudito con cura". L'anziano di 101 anni, vittima di un presunto episodio di violenza avvenuto qualche giorno fa in un'abitazione del quartiere Madonnella, in una lettera difende il nipote 40enne dall'accusa di averlo picchiato e malmenato.

IL FATTO - Mercoledì pomeriggio poliziotti e vigili del fuoco erano intervenuti in via Celentano dopo numerose segnalazioni ricevute dai condomini di una palazzina. Nell'appartamento avevano trovato l'anziano di 101 anni insieme al nipote 40enne che, secondo quanto ricostruito dai poliziotti, aveva prima picchiato il nonno e poi aveva aperto il gas minacciando di far esplodere l'appartamento. Nel tentativo di sfuggire all'arresto, l'uomo aveva anche aggredito i poliziotti, mentre l'anziano era stato trasportato in ospedale con una frattura al braccio giudicata guaribile in 35 giorni.

IL PROCESSO - Ieri si è tenuto il processo per direttissima e in aula la difesa del 40enne ha portato una lettera dell'anziano, in cui l'uomo ha scritto di essere stato sempre accudito con cura dal nipote. Così all'imputato non sono state contestate le lesioni ai danni del nonno, ma soltanto quelle procurate ai due poliziotti intervenuti sul posto, giudicate guaribili in 10 giorni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Madonnella, nonno scagiona il nipote: "Non sono stato picchiato"

BariToday è in caricamento