Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca Madonnella / Via Gian Giuseppe Carulli

Madonnella, residenti in protesta: il pass Zsr non è per tutti

Gli abitanti di via Carulli sul piede di guerra. Alcuni di loro non possono ritirare il contrassegno: la zona in cui abitano non rientra nel piano aggiornato dell'Amtab

Via Carulli al quartiere Madonnella

Quante volte, soprattutto a tarda sera, rincasando con la vostra auto, avete invidiato ‘i residenti’, ovvero quelli che, abitando nelle aree soggette a Zsr (zona a sosta regolamentata – dal Libertà al Madonnella), possono parcheggiare in tutta tranquillità anche se hanno le strisce blu sotto casa (perché muniti del contrassegno)?

Eppure tra questi c’è chi ha diritto al tagliando, perché ha le suddette strisce sotto casa, ma non lo può avere perché la strada sulla quale abita non è stata inserita nel nuovo piano regolamentato. Impossibile? Non proprio.

E’ accaduto ad alcuni residenti di via Carulli, al quartiere Madonnella, in particolare a quelli che risiedono tra il civico 1 e 71 e dal 2 e 98. I signori si sono visti negare dall’Amtab il contrassegno della Zsr solo perché l’azienda “non ha aggiornato il piano”, spiega Claudio Sgambati del coordinamento cittadino del Pdl che, con i colleghi Filippo Melchiorre e Massimo Posca, ha presentato un’interrogazione urgente al sindaco Michele Emiliano per chiedere lumi sulla situazione.

La storia, però, ha un dettaglio particolare. Va detto, prima di tutto, che due anni fa, quando la Zsr è entrata in vigore, il piano non aveva l’estensione odierna. Dopo qualche tempo è stato ampliato, comprendendo così solo in un secondo momento, tutta via Carulli. Spiega il consigliere della V Circoscrizione: “All’inizio, solo alcune zone erano annesse al piano. Via Carulli era divisa a metà. Quando poi la Zsr è stata estesa, gli uffici dell’Amtab non hanno provveduto ad aggiornare il piano”. Così quando i residenti sono andati allo sportello dell’ex municipalizzata, hanno appreso la notizia: per loro niente pass di sosta. “Non è possibile che un’azienda dei trasporti non aggiorni il piano dopo tutto questo tempo”, stigmatizza Sgambati che pretende risposte: “Vogliamo che Emiliano ci dia una spiegazione. Lui o Antonio Decaro (consigliere delegato al Traffico – ndr). Questi cittadini aspettano da troppo tempo”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Madonnella, residenti in protesta: il pass Zsr non è per tutti

BariToday è in caricamento