Sabato, 31 Luglio 2021
Cronaca Madonnella

Sparò alla cugina, fermata 30enne: l'aggressione dopo una lite su Facebook

L'episodio domenica sera al quartiere Madonnella. La vittima, una 37enne, era stata aggredita in casa e ferita di striscio alla testa. A provocare la lite una discussione per questioni familiari cominciata sul social network

Aggredita in casa e ferita di striscio alla testa con un colpo di pistola. Tutto per una discussione legata a questioni familiari cominciata poche ore in chat, su Facebook. Sembra incredibile eppure è questa la ricostruzione fatta dagli investigatori dell'aggressione avvenuta domenica sera al quartiere Madonnella, in cui è rimasta ferita una donna di 37 anni. Oggi gli investigatori hanno arrestato la presunta responsabile, una 30enne, moglie di un cugino della vittima.

IL FATTO - La sera del 26 maggio scorso la vittima si presentò al Pronto soccorso del Policlinico di Bari, poco prima della mezzanotte, con una ferita di arma da fuoco alla testa. Ai medici e agli agenti delle Volanti della Polizia raccontò di essere stata aggredita in casa dalla moglie del cugino. La 30enne, questa l'ipotesi sulla base del racconto della vittima, prima avrebbe aggredito la parente e poi avrebbe estratto da una tasca la pistola, calibro 7,65, sparando un colpo che ferì la donna di striscio alla testa. La 30enne si è resa irreperibile fino a ieri, quando i poliziotti hanno eseguito il fermo e trasferito la donna nel carcere di Bari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sparò alla cugina, fermata 30enne: l'aggressione dopo una lite su Facebook

BariToday è in caricamento