Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

Mafia, operazione della Dia: sequestrati terreni e azienda a pregiudicato di Bitonto

Si tratta di un 50enne già condannato per associazione per delinquere di stampo mafioso. Tra i beni sequestrati, anche un autolavaggio

Operazione della Dia questa mattina a Bitonto: sotto sequestro dieci terreni, un fabbricato rurale, due opifici e un autolavaggio, riconducibili ad A.A., pregiudicato 50enne del luogo, ritenuto dagli investigatori vicino al clan Valentino-Semeraro.

L'uomo era stato già destinatario varie volte della misura di prevenzione della sorveglianza speciale di pubblica sicurezza, l'ultima terminata il 27 settembre 2008. Il 50enne è stato arrestato l'ultima volta il 23 gennaio 2012, nel corso di una operazione che ha visto coinvolti personaggi di spicco della criminalità bitontina e barese. Il gruppo delinquenziale sgominato era dedito alla commissione di furti, rapine, tentati omicidi, ricettazione, detenzione e porto abusivo di armi da fuoco.

Il provvedimento è stato emesso dalla Terza sezione penale - Misure di prevenzione del Tribunale di Bari su proposta dalla Dia dopo indagini patrimoniali condotte a cominciare dal 1997, che hanno accertato la sproporzione dei redditi dichiarati dall'uomo e dai suoi familiari, rispetto a quelli effettivamente acquisiti, ritenuti perciò provento delle attività illecite dell'uomo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mafia, operazione della Dia: sequestrati terreni e azienda a pregiudicato di Bitonto

BariToday è in caricamento