Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca

In campo con San Nicola sulla maglia, l'iniziativa dell'As Bari fa discutere

Il nuovo logo scelto dalla società biancorossa per "legare il Bari all'identità del suo territorio" non trova tutti d'accordo. L'ex priore della Basilica, Padre Damiano Bova: "Scelta inopportuna"

Una maglia con il volto stilizzato del vescovo di Myra e la scritta, in italiano e in cirillico, "Bari città di San Nicola": da domani i calciatori biancorossi scenderanno in campo così, indossando la nuova divisa svelata ieri dalla società. Un'operazione, ha spiegato il club manager Gianluca Paparesta, pensata per "legare ancor più il Bari all'identità del suo territorio", richiamando anche il forte legame con la comunità russa, forse anche nell'ottica della ricerca di potenziali acquirenti interessati al  club. Non a caso, ha spiegato ancora Paparesta, l'intenzione è quella di donare la maglia al presidente russo Putin, che lunedì sarà in visita a Roma, mentre la divisa sarà indossata anche dalla nazionale italiana under 21 di B che giocherà in Russia la settimana prossima.

Ma l'iniziativa voluta dalla società biancorossa non ha mancato di suscitare critiche e perplessità. Una prima "bocciatura" è venuta proprio dalla Basilica di San Nicola. Per Padre Damiano Bova, ex priore della Basilica, "non è opportuno mettere sulla maglia del Bari l'effigie del Santo". Il padre domenicano ha spiegato che alla fine degli anni ottanta era stato invece favorevole alla intitolazione dell'impianto sportivo con il nome di San Nicola "perché diveniva un simbolo della città, anche per i laici", mentre adesso è contrario "alla presenza sulle maglie in una partita di calcio, dove si tiene una contesa, dell'immagine di San Nicola".

Il club manager Paparesta cerca di tenersi lontano dalla polemica: "Non bisogna aprire un caso - ha commentato - e aggiungo che rispetto l'opinione personale di Padre Bova. Ho ricevuto di contro da stamattina tanti sms di apprezzamento per la nuova maglia dalla città, dall'Italia e anche dalla Russia, anche da fedeli cristiani ortodossi".

Divisi anche i baresi, che attraverso i commenti su Facebook e nei forum dei tifosi biancorossi stanno commentando l'iniziativa: c'è chi la boccia, reputandola di "cattivo gusto", chi la accoglie favorevolmente, e anche chi, con un pizzico di ironia, fa appello proprio alla presenza del Santo sulle maglie affinchè il Bari torni a vincere.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In campo con San Nicola sulla maglia, l'iniziativa dell'As Bari fa discutere

BariToday è in caricamento