menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Struttura balneare del Barese rifiuta l'ingresso a gruppo di malati di Aids, la denuncia di 'Raggio di Sole'

La Fondazione Opera Santi Medici Cosma e Damiano di Bitonto sostiene che sia stato vietato l'accesso nonostante le rassicurazioni sull'assenza di un rischio di contagio degli operatori della casa alloggio dove i malati sono assistiti e curati

Un gruppo di persone malate di Aids non è stato fatto entrare in uno stabilimento balneare del Barese nonostante le rassicurazioni sull'assenza di un rischio di contagio degli operatori della casa alloggio dove sono assistiti e curati. L'episodio è stato denunciato dalla Fondazione Opera Santi Medici Cosma e Damiano di Bitonto, ente di riferimento di 'Raggio di Sole', casa alloggio che si occupa dei malati. 

"Per una struttura che chiude le porte, un'altra le ha aperte"

La fondazione, in un messaggio su Facebook, afferma che "In questo contesto di grande disumanità, in cui si confezionano leggi che certificano il disprezzo assoluto per la vita umana registriamo anche, con sgomento e incredulità, che una struttura ricettiva di un paese dell'interland barese si sia rifiutata di accogliere i nostri ammalati che curiamo nella casa alloggio Raggio di sole. Solo perché ammalati di Aids. Oltre alla disumanità - aggiunge la Fondazione - l'ignoranza. Ma per una struttura che ci chiude le porte ce n'è un'altra che le ha aperte" conclude la Fondazione, spiegando che il gruppo potrà comunque recarsi in un'altra struttura ricettiva per passare qualche giorno di vacanza.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento