Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca

Maltempo a Modugno, il sindaco chiede lo stato di calamità naturale

Particolarmente pesante il bilancio dei nubifragi degli ultimi giorni nelle campagne, dove pioggia e grandine hanno compromesso raccolti di frutteti, mandorleti e uliveti e pesantemente danneggiato anch emolte strutture agricole

La strada Modugno-Bitetto allagata dopo il nubifragio del 17 giugno 2014

Nubifragi violenti e ripetuti e una grandinata "dagli effetti devastanti". Dopo l'intensa ondata di maltempo che ha colpito il barese nei giorni scorsi, il sindaco di Modugno, Nicola Magrone, ha deciso di chiedere il riconoscimento dello stato di calamità naturale, per i gravi danni riportati soprattutto nelle campagne. Una richiesta che probabilmente sarà avanzata anche da altri sindaci della provincia di Bari.

"Il Sindaco Nicola Magrone - si legge in una nota del Comune di Modugno - ha indirizzato alle autorità preposte (Prefetto, Provincia di Bari e Regione Puglia) la richiesta “di attivare le procedure di legge al fine di valutare e riconoscere le provvidenze di legge di calamità naturale”. A motivo della richiesta, la conta dei danni arrecati alle coltivazioni agricole e alle strutture pubbliche (fognatura pluviale, viabilità urbana ed extraurbana, edifici scolastici) dalla grandinata del 17 giugno e dai ripetuti, violenti nubifragi abbattutisi su tutto il territorio comunale a partire dal 16 giugno perdurando per tutte le giornate del 17 e 18 giugno. Particolarmente colpita l’agricoltura, dove in conseguenza del maltempo risultano irrimediabilmente compromessi interi raccolti di frutteti, mandorleti e uliveti e pesantemente danneggiato un elevatissimo numero  di strutture agricole".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maltempo a Modugno, il sindaco chiede lo stato di calamità naturale

BariToday è in caricamento