menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pioggia e temporali, domenica all'insegna del maltempo. Danni per la grandine in provincia

Continua la perturbazione prevista per l'intero weekend. E intanto nei Comuni del sud-est barese si contano i danni provocati dalle grandinate di sabato. Lacarra (Pd): "Regione intervenga per il riconoscimento dello stato di calamità naturale"

Cielo grigio e nuvole minacciose, pioggia abbondante e temporali. E' ancora una domenica all'insegna del maltempo nel barese. La perturbazione prevista per il weekend continuerà a farci compagnia anche per le prossime ore.  Già da sabato pomeriggio il maltempo ha fatto la sua comparsa, con temporali e grandinate che hanno colpito in particolare la zona del sud-est barese e la Murgia. Inevitabili i disagi per gli allagamenti di strade e sottopassaggi, mentre nelle campagne si fa in queste ore una prima conta degli eventuali danni provocati dalla grandine.

LE PREVISIONI PER LE PROSSIME ORE - Almeno per oggi, il maltempo non sembra intenzionato a mollare. Secondo le previsioni diffuse da MeteoPuglia, in mattinata sono previsti rovesci e temporali anche intensi, che da brindisino e tarantino si sposteranno verso barese e Bat. Nel pomeriggio, "tempo nuvoloso con residui rovesci e temporali su foggiano e zone interne della Puglia centrale. Sul resto della regione parzialmente nuvoloso con possibili isolati e brevi fenomeni". Nella serata è previsto tempo "generalmente parzialmente nuvoloso su tutta la regione con nuovi rovesci in risalita dal basso Adriatico che potrebbero interessare le coste della Puglia prima meridionale e poi settentrionale". Le temperature sono in calo, con venti moderati di grecale e tramontana su tutta la regione.

LACARRA (PD): "REGIONE INTERVENGA PER STATO DI CALAMITA' - Intanto, sulla questione maltempo è intervenuto già ieri il segretario regionale del Pd, Marco Lacarra. "Il temporale di quest’oggi - si legge in una nota - con chicchi di grandine del diametro anche di 6 centimetri, rischia di mettere in ginocchio l’economia delle zone di Toritto, Casamassima e dei centri limitrofi, dove i terreni risultano allagati e le piante danneggiate. A essere colpiti sono ulivi, mandorli e numerosi altri alberi da frutto. Chiedo l’intervento della Regione Puglia per avviare le procedure per il riconoscimento dello stato di calamità”. "Il riconoscimento dello stato calamità è condizione necessaria – ricorda Lacarra – per risarcire le eventuali perdite, legate al mancato raccolto. Per la ‘industria a cielo aperto’ che è l’agricoltura, le condizioni meteorologiche rappresentano un fattore di rischio inevitabile. Supportare questo settore, che rimane fondamentale nella economia della nostra regionale, è pertanto – conclude Lacarra - doveroso".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Vendita e Affitto

Attico di lusso nel cuore di Bari: un sogno a due passi dal mare dove il fascino dell'antico si sposa all'eleganza del moderno

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento