Cnr, caserma Carabinieri, mercato e Porta Futuro 2, il punto sull'ex Manifattura: "Centro ricerche più vicino"

Sottoscritto tra Invimit e Cnr l'accordo per la riqualificazione degli spazi. Nei prossimi mesi proseguirà l'interlocuzione con il Comune. Galasso: "Per la struttura dell'Arma 800mila euro da sbloccare col bilancio"

Cnr, caserma dei Carabinieri, riqualificazione del mercato e Porta Futuro 2: il mosaico dell'ex Manifattura Tabacchi del quartiere Libertà di Bari sarà completato, pezzo dopo pezzo, nei prossimi anni. Tasselli che, al momento, sono su vari livelli, tra cantierizzati, progettati e da definire. E' il caso, ad esempio, della sede del Consiglio Nazionale delle Ricerche, un gioiello da sviluppare su 18500 mq del plesso, destinato a riqualificare completamente lo storico edificio fornendo un impulso economico e sociale notevole alla zona. Su questo fronte, c'è una novità: il presidente di Invimit, Nuccio Altieri, ha annunciato che è stato sottoscritto un accordo con il Cnr per la riqualificazione degli spazi, per un progetto da circa 20 milioni di euro. 

Confronto anche col Comune per l'ex Manifattura

"Con tale importante investimento - ha spiegato Altieri in un post su Facebook - parte il progetto per l’intera valorizzazione della Manifattura Tabacchi dove gli ulteriori spazi a disposizione potranno essere destinati a servizi, alle imprese e a strutture ricettive trasformando, mi auguro anche l’attuale mercato in un più contemporaneo spazio per la vendita e somministrazione di prodotti alimentari di qualità sul modello del famoso Covent Garden di Londra". Nelle prossime settimane gli accordi saranno ratificati da Cnr e Invimit, società che si occupa della gestione del patrimonio immobiliare dello Stato, e proseguirà il confronto con il Comune per sciogliere tutti i nodi burocratici e impostare una progettazione definitiva ed esecutiva.

Porta Futuro 2 pronta per giugno?

Nel frattempo, vanno avanti anche gli altri progetti in atto: "Porta Futuro 2 - spiega l'assessore Giuseppe Galasso - potrebbe essere ultimano agli inizi dell'estate e consentirà il recupero di una porzione importante dell'ex Manifattura". Tempi più lunghi, invece, per la caserma dei Carabinieri, per la quale, nei mesi scorsi, è stata avviata la fase ricognitiva: "Avevamo effettuato - aggiunge Galasso - dei sopralluoghi per concordare la destinazione degli ambienti, essendovi esigenze particolari legate alle funzioni della caserma. In queste settimane si sta chiudendo il progetto esecutivo. Nei prossimi mesi approveremo il bilancio che consentirà di sbloccare le risorse per 800mila euro". Dopo questo passaggio, si potrà avere un'idea più chiara sui tempi dei lavori di un'opera che sarà collocata al piano terra, sotto Porta Futuro 2. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Puglia 'promossa' da domenica? Dati Covid in miglioramento, si va verso la zona gialla

  • La Puglia 'promossa' da zona arancione a zona gialla (nonostante l'Iss contrario): c'è l'ordinanza del ministro Speranza

  • Nuovo Dpcm: verso lo stop a spostamenti dai Comuni per Natale e Capodanno, dal 21 viaggi tra regioni solo per rientro nella propria residenza

  • Il Dpcm di Conte: la Puglia è arancione (gialla sotto Natale). Si torna a scuola il 7 gennaio. "No non conviventi in casa"

  • L'indice Rt scende sotto l'1 in Puglia e Lopalco risponde ai medici: "Non siamo regione da zona rossa"

  • Stop agli spostamenti tra regioni dal 21 dicembre, comuni 'chiusi' a Natale e Capodanno: il governo approva il decreto

Torna su
BariToday è in caricamento