Cronaca

"Alternanza scuola-lavoro non significa sfruttamento": mille studenti in corteo da piazza Umberto

La manifestazione, organizzata dall'Uds, ha visto la partecipazione di ragazzi iscritti alle scuole provinciali. Didonna: "Servono edifici scolastici più sicuri e la garanzia del diritto allo studio"

Oltre 1000 studenti, un 'fiume' di ragazzi che ha invaso in mattinata le strade di Bari in un maxi corteo di protesta. Tema dei messaggi scritti sugli striscioni e dei cori cantati con il megafono è uno dei punti più contestati della legge sulla "Buona scuola", ovvero l'alternanza scuola-lavoro, di cui già in passato gli studenti delle scuole baresi si erano lamentati, contestando che le mansioni "erano al limite dello sfruttamento".

"Troppi casi di sfruttamento": l'Uds lancia lo sportello di denuncia 

Il corteo

Dopo le iniziative di protesta la scorsa settimana, l'Unione degli studenti ha indetto questa mattina una nuova iniziativa, riunendo gli studenti iscritti agli istituti di Bari e provincia. Punto di partenza del corteo è stata piazza Umberto, dove alle 9.30 è partita la protesta, con la fiumana di ragazzi che ha attraversato la città fino a piazza Prefettura, luogo deputato ad ospitare l'assemblea finale. Il serpentone è passato attraverso la stazione, l'extramurale Capruzzi - con un mini sit in sotto la sede del Consiglio regionale -, per poi approdare nel quartiere Murat, con tappa intermedia al teatro Petruzzelli.

Di fronte alla Prefettura i ragazzi hanno inscenato la caduta della 'piramide dello sfruttamento'. Si tratta di una struttura alta circa un metro e composta da blocchi con gli slogan della manifestazione, poi abbattuta a calci da uno dei partecipanti alla protesta,. 

Immagine 4-2-4

Didonna: "Bisogna riformare l'edilizia scolastica e garantire il diritto allo studio"

"Abbiamo visto una grande partecipazione degli studenti delle scuole della provincia - racconta Rossana Didonna, referente barese dell'Uds -, caratterizzate da un'edilizia scolastica precaria. Senza contare poi la situazione dei trasporti pubblici, la mancanza di convenzioni rivolte agli studenti e tanti altri problemi che la Regione Puglia deve affrontare per garantire il diritto allo studio". 

Non sono mancati i disagi per la viabilità cittadina, visto che la stragrande maggioranza dei tratti interessati dal corteo non erano pedonali. La manifestazione si è comunque svolta in piena sicurezza e senza particolari problemi.

WhatsApp Image 2017-11-24 at 10.52.11-2

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Alternanza scuola-lavoro non significa sfruttamento": mille studenti in corteo da piazza Umberto

BariToday è in caricamento