menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Erbacce nelle aiuole e alberi da curare: programmati gli interventi di manutenzione nel cimitero monumentale

In mattinata il sopralluogo dell'assessore al Patrimonio Lacoppola con i tecnici del Comune: i lavori più urgenti si terranno il 12 e 13 agosto. Pronto intanto l'accordo quadro per consentire le manutenzioni in tutte le necropoli cittadine

Sono stati programmati per le giornate del 12 e 13 agosto gli interventi di manutenzione della Multiservizi nel cimitero monumentale di via Crispi. I lavori, individuati tra quelli più urgenti, riguarderanno la pulizia delle aiuole in corrispondenze dei due ingressi e la cura di alcuni alberi malati. Nel mese di ottobre, inoltre, sono state calendarizzate delle operazioni di pulizia generale per riordinare l’intera area in vista delle celebrazioni in memoria dei defunti.

Cantiere per i nuovi loculi

In mattinata nella necropoli ha effettuato un sopralluogo l'assessore al Patrimonio Vito Lacoppola, accompagnato dai tecnici del Comune. Un’altra questione affrontata nel corso della ricognizione odierna riguarda l’esigenza di nuovi loculi, che saranno realizzati grazie all’assegnazione in concessione ad associazioni private, a fronte di un corrispettivo di 600mila euro in favore del Comune, di tre nuovi campi all’interno del cimitero monumentale, ognuno dei quali conterrà circa duemila loculi. Il primo cantiere è stato avviato e, come previsto dal contratto, al termine dei lavori il 15% dei nuovi loculi resterà nella disponibilità del Comune, che li gestirà direttamente. Nei prossimi mesi partiranno anche i cantieri relativi altri due campi.

Accordo quadro per la manutenzione e 'piano regolatore' per i cimiteri cittadini

Parallelamente è stato redatto dagli uffici IVOP, ed è pronto per andare in giunta, l’accordo quadro per la manutenzione ordinaria e straordinaria che consentirà di intervenire in tempi brevi nelle sette necropoli cittadine ogni qualvolta si presentino criticità legate ad interventi edili o impiantistici. L’importo dell’accordo, della durata di 18 mesi, ammonta complessivamente a 600mila euro. "Il sopralluogo di questa mattina è stato utile per fare un punto sulla situazione complessiva del cimitero monumentale - commenta Vito Lacoppola - e sulle azioni necessarie a migliorare il decoro di un luogo di riferimento per la nostra comunità. Stessa attenzione sarà riservata alle altre sei necropoli della città, che martedì e mercoledì prossimi visiterò insieme ai responsabili delle diverse strutture comunali per individuare e risolvere eventuali criticità. Uno degli aspetti più rilevanti da affrontare tempestivamente è l’individuazione di nuove risorse da destinare all’acquisto di nuove casse per la sepoltura delle persone indigenti di cui il Comune si fa carico, e che sono in media una quarantina all’anno. Mi impegnerò personalmente per stanziare i fondi necessari, perché credo che garantire degna sepoltura ad ogni donna o uomo che vive in condizioni di difficoltà sia un dovere morale delle istituzioni. A tal proposito il 5% dei nuovi loculi in via di realizzazione che resteranno nella disponibilità del Comune saranno riservati agli indigenti". "Azccanto all’accordo quadro per le manutenzioni, il cui importo è doppio rispetto al precedente, un’importante novità per il futuro dei cimiteri cittadini è rappresentata da una sorta di piano regolatore, ora allo studio degli uffici IVOP, che consentirà sia di definire lo sviluppo dei nuovi spazi cimiteriali, sia di razionalizzare l’esistente, evitando ad esempio che le tombe risultino eccessivamente vicine o che vengano collocate a ridosso di alberi storici le cui radici possono creare danni. Una strada indicata dal mio predecessore che consentirà di regolamentare l’esistente implementando nuovi servizi in favore dei cittadini".
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Vendita e Affitto

Attico di lusso nel cuore di Bari: un sogno a due passi dal mare dove il fascino dell'antico si sposa all'eleganza del moderno

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento