Scuole, quattro milioni per la manutenzione. Gli studenti: "Fondi ancora insufficienti"

Da lunedì i lavori programmati dalla Città metropolitana, ma l'Uds chiede interventi più incisivi e chiede chiarezza sui criteri di assegnazione dei fondi: "Istituti con problematiche più gravi ancora in attesa di risposte"

Di certo un "passo in avanti" per cercare di migliorare l'attuale situazione dell'edilizia scolastica, ma lo stanziamento di 4 milioni di euro, disposto dalla Città metropolitana per lavori di manutenzione in dieci istituti superiori baresi, resta ancora limitato e insufficiente. E' quanto sostengono i rappresentanti dell'Unione degli Studenti, commentando l'imminente avvio degli interventi finanziati dall'ente metropolitano.

A non convincere l'Uds è soprattutto la scelta di effettuare un certo tipo di lavori, tralasciando invece situazioni strutturali più serie in altri istituti. "L’Amministrazione - spiega in una nota Davide Lavermicocca, portavoce dell'Uds - deve considerare come prioritarie le problematiche relative all’edilizia scolastica, non possiamo più accettare interventi spot che non fanno altro che migliorare l’estetica degli edifici scolastici, ignorando il dato strutturale. Vogliamo garanzie rispetto alla risoluzione delle enormi problematiche interne agli Istituti, già segnalate all'Amministrazione".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Ci chiediamo, inoltre - prosegue Lavermicocca - con quale criterio siano stati assegnati i fondi da parte dell’Amministrazione Metropolitana. Molte scuole, con problematiche ben più gravi di quelle che saranno risolte con questi fondi, sono ancora in attesa di una risposta da parte della Città Metropolitana. Esigiamo -conclude - chiarezza sui criteri utilizzati e vorremmo che sia il tavolo tecnico a discutere, collettivamente, dell’indirizzo dei fondi a disposizione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piccioni su balconi e grondaie: i sistemi per allontanarli da casa

  • Regionali Puglia 2020, chiusi i seggi nella prima giornata di voto: corsa a otto per la presidenza

  • Chiude dopo più di 20 anni il Disney Store di via Sparano a Bari: a rischio 13 lavoratori, proclamato sciopero

  • Positiva al covid rompe la quarantena ed esce a fare la spesa: denunciata una donna nel Barese

  • Operatrice positiva al Covid, chiude asilo nido a Bari

  • A Bari vecchia 38 positivi al Covid e Decaro mette in guardia i residenti: "A breve confronto con i gestori dei locali"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento