Marchi contraffatti per i capi di abbigliamento, scoperta stamperia clandestina nel sud est barese

La scoperta durante un'operazione della Finanza per il contrasto alla contraffazione: i loghi 'taroccati' erano già pronti per essere applicati sugli indumenti

Una stamperia clandestina nell'area del Sud est barese, in cui venivano prodotti i lucidi riportanti noti marchi contraffatti da applicare sui capi di abbigliamento 'taroccati'.

La scoperta è stata fatta dai militari delle Fiamme Gialle nell'ambito di un piano straordinario di interventi, disposto dal Comando regionale, finalizzato a prevenire e reprimere il fenomeno della contraffazione, dell’abusivismo commerciale ed altre correlate forme di illegalità.

116 in tutto gli interventi realizzati in tutta la regione, nel corso dei quali sono stati sequestrati oltre 1,2 milioni di articoli, con la denuncia di ì 41 soggetti all’A.G.. Dall’inizio dell’anno sono oltre 5 milioni i prodotti sequestrati dalle Fiamme Gialle. In particolare, tra le province di Bari e Bat sono stati 16 i soggetti denunciati, con la relativa contestazione di violazioni amministrative.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Allegati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Verso il Dpcm del 3 dicembre, tra ipotesi di nuove restrizioni e deroghe per i ricongiungimenti familiari

  • Dagli spostamenti tra regioni ai cenoni (vietati), il nuovo Dpcm e le misure al vaglio per Natale

  • Scontro tra auto e bici sulla Statale 16 a Torre a Mare: muore ciclista 31enne

  • Tragico incidente sulla statale 16 a Bari: impatto tra auto e camion, muore donna

  • Investe ciclista sulla ss16 e fugge, arrestata pirata della strada: positiva all'alcol test

  • "Puntiamo alla zona gialla". Decaro: "Con misure meno restrittive per un Natale più sereno"

Torna su
BariToday è in caricamento