Cronaca

Toritto: nel casolare abbandonato un quintale di marijuana

In manette due fratelli di 28 e 31 anni: avevano trasformato il rudere in deposito per la droga. Sono stai sorpresi e arrestati dalla Guardia di Finanza

Nascondevano la marijuana in un casolare abbandonato nelle campagne di Toritto. Scoperti dai militari della Guardia di Finanza, sono finiti in manette due fratelli albanesi di 28 e 31 anni.

I finanzieri seguivano da tempo i movimenti dei due, visti più volte mentre si aggiravano con fare circospetto nei pressi del rudere. Fino a quando, nel corso dell'ultimo appostamento, hanno notato uno dei due entrare nel casolare abbandonato, mentre l'altro rimaneva fuori in auto a fare "da palo". Così i militari sono intervenuti: all'interno del casolare hanno rinvenuto l’ingente quantitativo di stupefacente - circa 100 chili di marijuana - confezionato  in panetti e contenuto in sacchi di plastica del tutto simili a quelli normalmente usati per il trasporto dei rifiuti.

La droga è stata sottoposta a sequestro, mentre per i due responsabili sono scattate le manette.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Toritto: nel casolare abbandonato un quintale di marijuana

BariToday è in caricamento