Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca

Marijuana, sigarette di contrabbando e due pistole: tre arresti al porto

I carichi clandestini scoperti rispettivamente a bordo di un tir e in un'auto con targhe bulgare. Gli occupanti dei mezzi sono stati arrestati da finanzieri e funzionari dell'agenzia delle dogane

3.500 chilogrammi di sigarette di contrabbando, probabilmente destinate al mercato italiano, nascoste tra il carico di capi di abbigliamento destinati ad una ditta tedesca, a bordo di un tir bulgaro, appena giunto nel porto di Bari dalla Grecia. Ma anche 2.900 chili di marijuana, oltre a due pistole e ventidue cartucce, occultati all'interno di un'auto, sempre con targa bulgara, in un doppiofondo appositamente creato nella parte posteriore del pianale.

A scoprire e sequestrare i carichi illeciti sono stati i finanzieri del Gruppo Bari in collaborazione con i Funzionari del Servizio Antifrode dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, hanno sottoposto a controllo un autoarticolato bulgaro, appena sbarcato da una motonave proveniente dalla Grecia.

Il conducente del tir, un cittadino albanese di 34 anni, è stato tratto in arresto per contrabbando aggravato mentre le sigarette, l’autoarticolato e il carico di copertura sono stati sottoposti a sequestro. Arrestati anche gli occupanti dell’autovettura, un napoletano e un bulgaro rispettivamente di anni 32 e 64 sono stati arrestati per traffico internazionale di sostanze stupefacenti e detenzione abusiva di armi.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marijuana, sigarette di contrabbando e due pistole: tre arresti al porto

BariToday è in caricamento