Cronaca

Marò, ammesso il ricorso dell'Italia. Latorre salva un fotoreporter e diventa un eroe

La Corte Suprema di New Dehli ha ammesso il ricorso dello Stato italiano sull'incostituzionalità della detenzione dei due marò pugliesi. La prossima udienza si terrà l'8 maggio. Intanto il tarantino Latorre salva un fotoreporter dall'investimento e per la stampa locale diventa un eroe

Finalmente qualcosa sembra muoversi nella vicenda giudiziaria dei due marò pugliesi, Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, detenuti in India da circa due mesi con l'accusa di aver ucciso due pescatori scambiati per pirati.

I giudici della Suprema Corte di New Dehli hanno ammesso oggi il ricorso presentato dallo Stato italiano sull'incostituzionalità della detenzione dei due militari, chiedendo al governo dell'Unione indiana e allo stato del Kerala di presentare una memoria. L'udienza è stata aggiornata al prossimo otto maggio.

Intanto il tarantino Massimiliano Latorre è diventato un eroe della stampa locale, che oggi riporta un episodio avvenuto sabato 21 aprile. La notizia è stata ripresa dalla Gazzetta del Mezzogiorno. Il militare si trovava all'esterno del carcere di Trivandum per recarsi al colloquio con i familiari. Nella ressa di fotografi che si accalcavano per riprendere i due maro', un fotoreporter e' finito per terra. In quello stesso momento però un'auto stava facendo retromarcia, rischiando di schiacciarlo. Latorre si è accorto del pericolo e si e' lanciato verso la vettura, bloccandola con le mani.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marò, ammesso il ricorso dell'Italia. Latorre salva un fotoreporter e diventa un eroe

BariToday è in caricamento