Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca

Marò arrestati in India, slitta ancora l'udienza sulla giurisdizione

La Corte del Kerala rinvia nuovamente la discussione, spostandola al 19 marzo. Negata l'autorizzazione alla partenza della petroliera Enrica Lexie: dovrà restare nel porto di Kochi fino a quando non saranno resi noti gli esiti della perizia balistica

Slitta ancora l'udienza sulla giurisdizione della vicenda relativa ai due marò pugliesi Salvatore Girone e Massimiliano Latorre. L'Alta Corte del Kerala ha infatti nuovamente spostato la discussione, rinviandola al prossimo 19 marzo. Il ricorso sull'"eccezione di giurisdizione" è stato presentato pochi giorni dopo l'incidente da parte della difesa dei due militari. L'Italia infatti ritiene che il fatto sia accaduto in acque internazionali e che pertanto la giurisdizione non sia indiana ma italiana.

Gli stessi giudici hanno inoltre negato l'autorizzazione alla partenza della petroliera Enrica Lexie,  sulla quale erano in servizio i due marò al momento dell'incidente. Il permesso era stato chiesto dall'armatore della nave italiana, ma è stato rifiutato in quanto le indagini sull'uccisione dei due pescatori sono ancora in corso. Per la pubblica accusa, la nave dovrà restare nel porto di Kochi almeno fino a quando non sarà noto l’esito della perizia balistica.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marò arrestati in India, slitta ancora l'udienza sulla giurisdizione

BariToday è in caricamento