Cronaca

Marò fermati in India, sentenza rinviata alla prossima settimana

L'Alta Corte del Kerala ha deciso di rinviare a martedi' la sentenza sul ricorso presentato dall'Italia contro la denuncia per omicidio a carcio dei due marò disposti altri sette giorni di fermo

Altri sette giorni di fermo e decisione sul ricorso rinviata a martedì. Salvatore Girone e Massimiliano Latorre, quindi, restano in India, ma per ora evitano il carcere. L'Alta Corte del Kerala ha deciso infatti di rinviare alla prossima settimana la sentenza sul ricorso dell'Italia contro la denuncia per omicidio, ma ha chiesto al governo indiano e a quello locale di precisare le loro posizioni in una contro-memoria. La Corte ha inoltre chiesto delucidazioni sulla mancanza di cooperazione fra le parti. Nella sentenza, i giudici ingiungono il governo centrale e quello del Kerala a presentare ''una contro-memoria in merito alla petizione dei due militari italiani in cui chiedono di ritirare la denuncia per omicidio presentata dai pescatori''. I magistrati hanno quindi disposto altri sette giorni di fermo di polizia per i due marò.

Intanto l'azione diplomatica italiana per cercare di riportare in patria i due militari non si ferma. In queste ore il sottosegretario agli Esteri, Staffan de Mistura, inviato dal ministo Giulio Terzi, ha incontrato il governatore del Kerala, Oommen Chandy, per cercare una mediazione. Secondo quanto riferito dalla stampa indiana, però, Chand avrebbe detto a De Mistura che non esistono margini per la diplomazia, aggiungendo che i due pescatori sono stati uccisi "in un modo brutale" De Mistura avrebbe anche chiesto a Chandy di poter incontrare le famiglie dei pescatori uccisi, ma per il momento gli è stato negato Successivamente De Mistura ha incontrato anche i due maro' italiani che attualmente si trovano nella guest house della polizia indiana nel porto di Kochi.  "L'Italia e' con loro e non li lasceremo mai soli", ha commentato il sottosegretario agli Esteri subito dopo la visita.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marò fermati in India, sentenza rinviata alla prossima settimana

BariToday è in caricamento