Cronaca

Marò, firmato accordo per l'indennizzo con le famiglie dei pescatori

Lo Stato italiano verserà la somma di 150 mila euro a ciascuna delle due famiglie. Intanto la Corte Suprema di New Dehli ha ammesso il ricorso italiano sulla incostituzionalità dell'arresto

Il marò Salvatore Girone

Dieci milioni di rupie (all'incirca 150mila euro). E' la cifra che lo Stato Italiano ha offerto come donazione 'ex gratia'  a ciascuna delle due famiglie dei pescatori indiani, della cui uccisione sono accusati i marò pugliesi Massimiliano Latorre e Salvatore Girone.  L'accordo extragiudiziale è stato firmato oggi davanti all'Alta corte del Kerala.

Intanto la Suprema Corte di New Dehli ha accolto il ricorso italiano sull'incostituzionalità dell'arresto dei due militari italiani, chiedendo al governo di Kerala di presentare una memoria sull'accaduto. La prossima udienza si terrà l'8 maggio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marò, firmato accordo per l'indennizzo con le famiglie dei pescatori

BariToday è in caricamento