Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca

"Per i marò sentenza prima di Natale", il governo cerca di accelerare

L'ambasciatore indiano convocato dal ministero degli Esteri per chiedere che la sentenza della Corte suprema di New Delhi sui due fucilieri sia emessa prima dell'inizio delle festività natalizie

La sentenza per i due marò detenuti in India sia emessa prima dell'inizio delle festività natalizie. E' questa la richiesta avanzata dal Ministero degli Esteri, che nei giorni scorsi ha convocato l'ambasciatore indiano per cercare di stringere i tempi del processo ai due marò pugliesi, Salvatore Girone e Massimiliano Latorre, detenuti in India da febbraio scorso con l'accusa di aver ucciso due pescatori scambiati per pirati.

La Corte suprema di New Delhi deve stabilire la giurisdizione per il caso dei due marò, ma fino a questo momento la sentenza è stata più volte rinviata e rischia di slittare ancora, visto che a partire da lunedì prossimo il Tribunale indiano sospenderà le attività per le festività natalizie. E' con "profondo sconcerto e preoccupazione", si sottolinea in una nota della Farnesina, che il governo italiano deve constatare, a distanza di oltre tre mesi dalla conclusione del dibattimento, che la Corte suprema non si è ancora pronunciata sui ricorsi presentati dall'Italia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Per i marò sentenza prima di Natale", il governo cerca di accelerare

BariToday è in caricamento