La lite finisce a bastonate: uomo in ospedale, 32enne in manette

L'episodio a Martina Franca: arrestato con l'accusa di tentato omicidio un uomo residente a Noci. L'aggressione al termine di un litigio per futili motivi

Preso a bastonate in testa dopo una lite. E' accaduto a Martina Franca. Un uomo di 36 anni, albanese, è finito in ospedale, mentre un connazionale 32enne, residente a Noci, è stato arrestato con l'accusa di tentato omicidio e porto di strumenti atti ad offendere.

Secondo quanto ricostruito dai carabinieri il 32enne, recatosi presso l’abitazione dei propri suoceri, ubicata nell’agro martinese, per futili motivi, verosimilmente riconducibili a vecchi screzi, ha aggredito, prima verbalmente e poi con un bastone di legno, il suo connazionale 36enne, colpendolo violentemente al capo.

Solo l’intervento dei familiari dell’aggressore, che si sono frapposti tra i due, ha permesso che la situazione non degenerasse ulteriormente, visto che il 32enne, dopo aver inferto il primo colpo al malcapitato, ha tentato nuovamente di colpirlo senza riuscirci.

La segnalazione dell’accaduto è giunta alla Centrale Operativa della Compagnia di Martina Franca che ha inviato subito sul posto una pattuglia di Carabinieri; i militari, hanno così individuato l'aggressore e provveduto a recuperare il bastone utilizzato - sul quale erano presenti tracce ematiche - debitamente repertato e sottoposto a sequestro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La vittima, nel frattempo soccorsa da personale sanitario del 118, è stata trasportata presso l’Ospedale di Monopoli, dove sottoposta alle cure del caso, veniva successivamente dimessa con una prognosi di 15 giorni. I Carabinieri, dopo aver acquisito le testimonianze dei presenti, hanno condotto il 32enne in caserma, dove, all’esito delle formalità di rito, è stato arrestato e condotto in carcere a Taranto. All’esito dell’udienza di convalida, l’uomo è stato nuovamente ricondotto in carcere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni regionali Puglia 2020: i risultati delle liste, preferenze e consiglieri eletti

  • Elezioni Regionali Puglia 2020: i risultati in diretta

  • Regionali Puglia 2020, chiusi i seggi nella prima giornata di voto: corsa a otto per la presidenza

  • Regionali Puglia 2020, i risultati: preferenze consiglieri Partito Democratico

  • Verso il nuovo Consiglio regionale, i nomi: Lopalco superstar, boom Paolicelli e Maurodinoia. A destra c'è Zullo, M5S con Laricchia

  • Regionali Puglia 2020: i risultati | Percentuali e voti dei candidati presidente

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento