menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Docking station innovativa per proteggere le bici: la barese Sitael premiata al Ces di Las Vegas

L'azienda con base a Mola è l'unica italiana a vincere il prestigioso riconoscimento nella kermesse internazionale per la categoria dei mezzi di trasporto 'intelligenti'

L'innovazione made in Puglia premiata oltreoceano: al Ces 2018 di Las Vegas, una delle più importanti rassegne mondiali della tecnologia, a fianco di colossi americani, asiatici ed europei, c'è anche la Sitael, azienda con base a Mola di Bari con 350 dipendenti, apprezzata dagli addetti ai lavori per una efficace soluzione dedicata alle E-bike, le biciclette 'elettriche'. Il Mat, acronimo per 'magnetic assisted tap', ha vinto il prestigioso riconoscimento 'Honoree' nella categoria Vehicle Intelligence e Self-Driving Technology, quella che guarda ai mezzi di trasporto 'intelligenti', colpendo favorevolmente una giuria internazionale composta da designer industriali, ingegneri e specialisti della comunicazione del settore. Il Mat è una docking station magnetica che consente di fornire una connettività wireless alle e-bike.

Come funziona il Mat

Basta poggiare uno smartphone sul 'modulo' incassato sul manubrio per poter sbloccare l'antifurto satellitare e la ruota posteriore, consentendo l'utilizzo della bici: "La caratteristica innovativa - spiega Agostino De Angelis, marketing manager di Sitael -  è che per la prima volta, questo tipo di oggetto è realizzato in modo magnetico. Il cellulare diventa così la chiave ma anche il cuore pulsante del sistema". Una bici protetta e automatica per un sistema a prova di percorsi estremi, temperature estremamente basse o calde, testato fino a 70 g di forza, considerando l'accelerazione gravitazionale. La tecnologia, oltre ad avere un potenziale utilizzo per i privati, garantisce sicurezza per i servizi di bike-sharing più evoluti e potrebbe essere utilizzata, prossimamente, nella città di Bari, attraverso la modalità free-floating, ovvero con un parcheggio libero e non vincolato alla stazione di ricarica. Il sistema, infatti, quando un ladro prova a tagliare il cavo e ad avviare la bici, invia immediatamente la posizione ai gestori e blocca il mezzo.

I prossimi passi

"E’ un importante risultato per tutto il team di sviluppo” afferma Matteo Pertosa, responsabile della divisione Industrial & IoT “la visione di Sitael di fornire tecnologia unica e innovativa raggiunge la sua massima espressione con il Mat che protegge e coinvolge gli utenti definendo un nuovo livello di ciclismo in un solo gesto. Un'innovazione apprezzatissima che ha permesso all'azienda di essere l'unica realtà italiana premiata nell'importante rassegna statunitense: una realtà, quella dei Sitael, parte del gruppo Angel, all'avanguardia a livello internazionale sul fronte dei satelliti e tecnologie di punta per cambiare in positivo la vita di tutti i giorni. In questo caso, le implicazioni a livello di mercato sono globali, a cominciare da nazioni come Germania, Olanda e Usa, dove la bicicletta elettrica è un'esperienza sempre più comune. Il Mat sarà disponibile entro fine anno: "A marzo - aggiunge De Angelis - partirà la campagna di crowdfunding intesa come coproduzione, perché intendiamo lavorare con gli utenti finali per realizzare un prodotto nel migliore dei modi".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento