menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rifiuti ferrosi 'cannibalizzati' e bruciati nelle campagne baresi: due persone nei guai

L'episodio si è verificato tra Palese e Santo Spirito. I due uomini, di 60 e 36 anni, sono stati quindi denunciati. Le aree sono state poste sotto sequestro

La Polizia Locale ha scoperto due cumuli di rifiuti ferrosi bruciati e 'cannibalizzati', nonché bidoni con diluenti e filtri d'olio e altro materiale in un terreno esteso per circa 100 mq tra Palese e Santo Spirito, alla periferia nord di Bari. Nell'area è stato individuata una persona che smantellava i rifiuti. Lì vicino è stato invece scoperto un uomo ritenuto responsabile di aver accatastato altri rifiuti speciali pericolosi.

I due, a carico dei quali si ipotizza un' attività abusiva solidale di raccolta e gestione di rifiuti, risultavano privi di autorizzazioni previste dalla normativa ambientale e in particolare non risultavano essere iscritti presso l'Albo Gestori ambientali. I due uomini, di 60 e 36 anni, sono stati quindi denunciati. Le aree sono state poste sotto sequestro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Vendita e Affitto

Attico di lusso nel cuore di Bari: un sogno a due passi dal mare dove il fascino dell'antico si sposa all'eleganza del moderno

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento