menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto crediti Ansa

Foto crediti Ansa

Matrimonio vip a Monopoli, il sì pugliese di Eliot e Renèe tra carrozze e party esclusivo

Ieri sera, al tramonto, la cerimonia nel lido Santo Stefano, completamente trasformato per l'occasione. Banchetto per 415 invitati provenienti dagli Stati Uniti. Tanta musica e specialità di Puglia

Il sì sotto un tramonto pugliese a due passi dal mare e il party fino a tarda notte: matrimonio di lusso a Monopoli per Eliot Cohen e Renèe Sutton, esponenti di due prestigiose famiglie di New York, convolati a nozze nel coro di una cerimonia nel lido Santo Stefano di Monopoli, completamente rivoluzionato con una grande piattaforma in spiaggia, su cui è stato allestito un ricevimento da favola per 415 invitati, in uno scenario in bianco e argento. Un evento costato ben 25 milioni che ha proiettato ancora una volta la Puglia nel gotha delle destinazioni dei matrimoni vip. Nei giorni scorsi, infatti, i partecipanti (tra loro numerosi esponenti di importanti famiglie d'affari americane) erano giunti a Bari con aerei provenienti dagli Stati Uniti, per un'organizzazione efficiente e blindatissima.

Nozze vip, concerto in spiaggia a Monopoli e ricevimento da 100 portate

Sul palco montato a riva le esibizioni di vari artisti internazionali: non confermata, come sembrava in un primo momento, la presenza della super star Lady Gaga, così come, tra gli invitati, si era sparsa la voce dell'arrivo di Ivanka Trump, figlia di Donald, presidente degli Stati Uniti, rimasta in America. La cerimonia si è svolta con rito ebraico, tra trombe araldiche e fuochi d'artificio. Per gli ospiti uno sconfinato menu da 100 portate, preparate secondo i dettami della cucina kosher, rivisitata per l'occasione con specialità pugliesi. Renèe, figlia di Jeff, tra i più importanti immobiliaristi newyorchesi, in abito bianco con piccoli dettagli gioiello al collo e al capo. Eliot, invece, ha indossato il copricapo tradizionale (la kippah) su un elegante smoking nero. Quindi il sì sotto la huppa, il baldacchino tipico dei matrimoni di rito ebraico: poi carrozze, cavalli e la festa. Già da oggi, invece, i primi rientri degli ospiti negli Stati Uniti: nei loro ricordi i colori e i sapori di una Puglia da star.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento