menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il box trasformato in deposito della droga: hashish per 2 milioni di euro nelle cassette per la frutta

La scoperta della polizia in pieno centro a Noicattaro: in manette una coppia di insospettabili cittadini albanesi. Oltre 400 chili di sostanze stupefacente sequestrati

Il box in pieno cittadino trasformato in una vera e propria 'centrale' per lo smistamento della droga. Nel deposito, scoperto dalla polizia a Noicattaro, una coppia di insospettabili albanesi (40 anni lui, 30 lei) custodiva oltre 400 chili di hashish, del valore di circa 2 milioni di euro.

Dopo settimane di monitoraggio delle piazze di spaccio nei territori comunali della provincia di Bari, il blitz è scattato la notte del 3 marzo: i poliziotti hanno raggiunto l’abitazione della coppia e, nel corso di una perquisizione, hanno notato che la donna, dopo un cenno d’intesa con il marito e con atteggiamento furtivo, ha tentato di occultare un mazzo di chiavi all’interno della propria biancheria intima. Tale comportamento non è sfuggito all’occhio degli investigatori che, dopo una capillare ispezione degli stabili della zona, sono riusciti ad associare le chiavi ad un box ubicato in un garage interrato, poco distante dall’abitazione della coppia.

Una volta entrati all’interno del locale, i poliziotti della Squadra Mobile hanno rinvenuto oltre trenta cassette, solitamente utilizzate per lo stoccaggio della frutta, contrassegnate da una marca di cipolle ed aglio di origine spagnola, al cui interno erano occultati numerosissimi pacchi di droga. Sul posto sono quindi intervenuti i poliziotti della Polizia Scientifica che hanno catalogato ben 399 pacchi – confezionati con precisione industriale – per un ammontare di oltre 400 chilogrammi di hashish. Il tutto è stato sottoposto a sequestro.

L'uomo è stato condotto in carcere, mentre la donna è ai domiciliari.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento