menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Professioni sanitarie e Odontoiatria, taglio di 78 posti per i corsi a numero chiuso. Insorgono gli studenti

Per l'anno accademico 2017/2018 il Ministero ha ridotto il numero di posti preventivati dal Consiglio della Scuola di Medicina. Marozzi (Up): "Riduzioni non per tutte le Università"

Nella Scuola di Medicina di Bari ci sono sempre meno posti per gli iscritti ai corsi di laurea di Professioni sanitarie e al corso di laurea magistrale in Odontoiatria. Il nuovo anno porterà un taglio di ben 78 iscrizioni contando anche i corsi - anch'essi a numero chiuso - delle altre professioni sanitarie, come denunciano in una nota gli studenti di delle associazioni Studenti Per e Obiettivo Professioni Sanitarie. 

Il taglio delle risorse del Miur coinvolge quindi anche Bari, colpendo pesantemente soprattutto i posti a numero chiuso di Fisioterapia, che dai 120 richiesti a maggio passano a 99, con un taglio di ben 21 iscrizioni. 'Sforbiciate' importanti  anche per 'Tecniche di laboratorio biomedico' (-6 posti sui 20 deliberati inizialmente dal Consiglio della Scuola di Medicina), 'Tecniche di radiologia medica, per immagini e radioterapia' (quattro posti in meno rispetto ai 10 previsti), 'Tecniche della prevenzione nell'ambiente e nei luoghi di lavori' (19 posti rispetto ai 25 preventivati) e 'Odontoiatria e protesi dentarie', che perde sette posti rispetto ai 25 preventivati. Se Bari piange, Foggia invece ride, visto l'aumento dei posti a numero chiuso rispetto allo scorso anno accademico per 'Tecniche di laboratorio biomedico' (+7 posti) e 'Tecniche di radiologia medica, per immagini e radioterapia' (+9 posti).

Le scelte del Ministero non sono piaciute agli studenti, che chiedono maggiore equilibrio nell'assegnazione dei posti. "Le riduzioni non hanno interessato tutte le Università - spiega Marialuisa Marozzi, senatrice accademica di 'Up-Università protagonista'-, ma anzi in alcuni casi ha visto significativi aumenti. Ne è un esempio il corso di laurea in tecniche di radiologia medica che a Bari ha subito una riduzione di quattro posti e Foggia un incremento di nove". E ora vogliono fare chiarezza: "Chiediamo quindi al Miur - conclude - spiegazioni sulle ripartizioni e un ampliamento del numero di posti per confermare quantomeno i posti previsti dal DM dello scorso anno accademico".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento