menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il punto vendita di via Saverio Lioce

Il punto vendita di via Saverio Lioce

"Conveniente", "colpo ai piccoli negozi": il megastore cinese divide, ma chiude perché senza permessi

Il caso del grande negozio di via Saverio Lioce a Poggiofranco, non più aperto da mercoledì pomeriggio dopo l'inaugurazione dello scorso weekend. Le voci degli abitanti tra favorevoli e contrari all'apertura

Cancelli serrati e saracinesche abbassate: si presentava così, stamattina, il megastore cinese 'Mondo risparmio' di via Saverio Lioce a Poggiofranco, realizzato nell'edificio che ospitava tempo fa un noto centro commerciale di elettronica, chiuso da mercoledì pomeriggio dopo la grande apertura avvenuta nello scorso fine settimana, come testimoniano i manifesti affissi all'esterno. Bandiere, buffet e persino una lotteria ma, ad attirare un grande afflusso dei clienti, a detta degli avventori, erano i prezzi convenienti e un'ampia fornitura dai casalinghi alla cancelleria fino ai prodotti tecnologici. Un via vai stoppato, a quanto pare all'improvviso, proprio ieri, attorno alle 18.30: i clienti sarebbero stati invitati a uscire pochi minuti prima dell'arrivo di una pattuglia della Polizia Municipale giunta per alcuni controlli. I vigili, arrivati sul posto, avrebbero trovato il punto vendita chiuso.

Manca l'autorizzazione del Comune?

A quanto pare mancherebbe ancora un'autorizzazione per l'apertura da parte della Ripartizione Sviluppo Economico del Comune di Bari, a seguito della richiesta inviata dai gestori di un marchio che ha già diversi punti vendita in Toscana. Nel frattempo tutto è serrato e all'esterno dell'edificio si sentono solo i rumori della musica prodotta dalle band che provano nei locali dell'autosilo, il quale ospita anche il plesso commerciale. Attorno, invece, commercianti e residenti commentano gli eventi: "L'apertura del megastore? Una buona cosa - commenta un esercente - perché la sera qui diventa un deserto e la presenza di un negozio così grande attira gente e illumina l'area, com'è accaduto in questi giorni ". Qualcun altro offre una diversa chiave di lettura: "E' l'ennesimo colpo - spiega - ai piccoli commercianti del quartiere. Non bastavano già gli ipermercati e i centri commerciali in periferia, adesso si aprono questi mega negozi in zone residenziali, aggiungendo traffico e ulteriori difficoltà per trovare i parcheggi". Opinioni diverse in attesa di capire cosa accadrà e delle indagini dell'Annona, per un'apertura che, in un modo o in un altro, avrà un impatto sul tessuto commerciale di Poggiofranco e Carrassi, composto da esercenti attivi da decenni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento