menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Meraviglioso Natale si chiude in polemica: "Dagli organizzatori nessuna notizia", e il Comune aspetta di conoscere gli incassi

Le richieste di rendicontazione, inviate dall'amministrazione di Polignano all'associazione che ha organizzato l'evento, sarebbero rimaste finora senza risposta

La manifestazione è stata un grande successo, ma dopo aver già fatto discutere per la scelta di prevedere un ingresso a pagamento, con i famigerati tornelli, il 'Meraviglioso Natale' di Polignano torna a far parlare di sè.

Ad aprire un nuovo 'capitolo' della vicenda sono le dichiarazioni rilasciate dal sindaco Domenico Vitto ai microfoni del TgNorba24. Pur dicendosi soddisfatto della manifestazione, il primo cittadino ha fatto sapere di non aver ancora ricevuto, dall'associazione che ha organizzato l'evento, GPuglia, dati esatti su presenze e incassi: "Abbiamo spesso chiesto rendicontazioni dal primo giorno che si è insediata questa manifestazione, e ancora oggi non ci arrivano risposte - ha detto Vitto - Poi arrivano anche notizie distorte sulle presenze".

Le note finora inviate dal Comune all'organizzazione che fa capo a Michele Lestingi, dunque, sarebbero finora rimaste senza risposta, mentre il numero fisso dell'associazione risulta irraggiungibile. Alcuni giorni fa, il 25 dicembre, lo stesso patron dell'iniziativa, postando un videoselfie su Facebook, parlava di "un evento entrato nella storia per il suo numero di visitatori. Nel week-end dell'Immacolata - aveva aggiunto - le presenze a Polignano avevano superato quelle di Ferragosto, Pasquetta e i tuffi, raddoppiandoli".

Come spiegano dal Comune di Polignano, gli accordi prevedevano un eventuale contributo economico da parte dell'amministrazione nel caso la manifestazione fosse andata male, ma sembra abbastanza chiaro che le cose siano andate in maniera del tutto diversa. Oltre a ciò, per il Comune di Polignano la necessità di ottenere una rendicontazione precisa dell'evento è anche legata all'incasso della tassa di occupazione di suolo pubblico. Per ora, al Comune non resta che aspettare che gli organizzatori della manifestazione tornino a farsi vivi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento